Daniele Tronco è il segretario dello Spi Cgil Metropolitano di Venezia

Eletto giovedì durante il quinto congresso dell'organizzazione sindacale dei pensionati, sostituisce la segretaria uscente Angiola Tiboni in scadenza di mandato

Daniele Tronco, segretario Spi Cgil Metropolitano di Venezia

È Daniele Tronco, 66 anni, già segretario organizzativo dello Spi Cgil del Veneto, il neosegretario dello Spi Cgil Metropolitano di Venezia. Tronco, eletto giovedì durante il V congresso dell'organizzazione sindacale dei pensionati, sostituisce la segretaria uscente Angiola Tiboni in scadenza di mandato. Nei primi anni ‘80 il neosegretario dello Spi veneziano è stato componente del consiglio dei delegati di Enel distribuzione nella zona di Padova Esterna, mentre dal 1985 ha ricoperto il ruolo di segretario generale del sindacato dei lavoratori dell'energia Fnle di Padova. Dal 1999 fino alla metà del 2000 è stato segretario regionale organizzativo della Fnle regionale.

Gli altri incarichi                                                                                                              

Nel 2006, invece, è diventato segretario regionale organizzativo della Filcem (nuova categoria unificata atra elettrici e chimici) incarico mantenuto anche alla nascita della Filctem (chimici elettrici e tessili Filtea). Dal 2012 ricopre l’incarico di responsabile organizzativo dello Spi regionale del Veneto. Daniele Tronco è nato a Cittadella è sposato e ha due figli.

Gli impegni

«Sono molto soddisfatto dell'incarico che mi è stato affidato - spiega il neosegretario - e mi rendo conto delle responsabilità che mi attendono in un territorio articolato e complesso come quello veneziano. La struttura dello Spi Cgil veneziano ha subito in questa fase congressuale un rinnovamento molto importante con l'elezione di dieci nuovi segretari di lega su 16 e con l'unificazione della lega del centro storico con la lega del Lido. Il mio impegno è anzitutto quello di proseguire nelle iniziative e nella battaglie portate avanti in questi anni con grande caparbietà dallo Spi Metropolitano. Penso, per esempio, alla campagna sui diritti inespressi che nel territorio provinciale ha fatto recuperare decine di migliaia di euro a centinaia di pensionati. Ma penso anche alle iniziative sulla legalità, sulla memoria, sull'antifascismo e a favore dei migranti. Verificheremo nei fatti i provvedimenti che verranno adottati dal nuovo esecutivo con particolare attenzione al tema della previdenza. Attendiamo risposte concrete alle nostre rivendicazioni». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento