Il Pd rilancia la sua proposta per lo stadio: «Nel progetto anche palasport e casinò»

Per i consiglieri veneziani di opposizione si tratta di un'opportunità da non perdere per inserire nel piano anche altre opere strategiche. Giovedì discussione in Consiglio

Immagine veneziafc.it

Sì allo stadio, ma secondo il Pd si potrebbe fare di più e integrare il progetto con altre strutture di grande importanza per Venezia, cioè casinò e palasport. Domani, giovedì, si vota in Consiglio comunale la dichiarazione di pubblico interesse della proposta del nuovo impianto sportivo con retail park e albergo a Tessera. Un passo chiave verso la progettazione definitiva della nuova "casa" del Venezia Fc. «Quella dello stadio sarebbe un'opportunità di svolta per una serie di funzioni strategiche della città - dichiarano i consiglieri comunali del Pd - Siamo favorevoli alla realizzazione, ma ribadiamo che un comune come quello di Venezia ha necessità di avere un progetto più complessivo, che si potrebbe concretizzare in una cittadella dello sport. Invece da parte dell'amministrazione manca questa visione d'insieme».

Casinò a Tessera

Per questo domani saranno presentate due mozioni firmate da Emanuele Rosteghin, Monica Sambo, Bruno Lazzaro, Nicola Pellicani, Rocco Fiano e Giovanni Pelizzato. La prima sulla possibilità di includere, nello stesso quadrante di Tessera, anche un nuovo casinò, dismettendo l'attuale sede di Ca' Noghera: visto che il Comune prevede oltre 4 milioni di euro per il restyling di Ca' Noghera, questi fondi potrebbero essere invece destinati alla realizzazione di una nuova struttura nell'ambito del futuro retail park annesso allo stadio. La quota mancante sarebbe a carico del soggetto proponente. «Per esempio - fanno presente i consiglieri - la nuova casa da gioco potrebbe essere inserita direttamente al piano terra dell'hotel».

Cittadella dello sport

Il secondo tema è quello del palasport per la Reyer, che l'amministrazione comunale ha invece intenzione di collocare nell'area dei Pili. «Quella soluzione ha diverse criticità, dalla viabilità al problema della costruzione di un nuovo albergo proprio all'accesso del ponte della Libertà - rilevano i rappresentanti dell'opposizione -. Sarebbe invece più opportuno inserire anche il nuovo palazzetto all'interno del quadrante di Tessera, come già prevedeva il PAT del 2014: invitiamo quindi il sindaco ad avviare un tavolo di confronto tra Venezia Calcio, Reyer e Comune per prevedere in fase di progetto definitivo la realizzazione anche di questa nuova struttura, valutando ulteriori espropri in aree esterne ai vincoli dell'Enac».

Strade

Un'ultima questione che il Pd comunale chiede di affrontare fin da subito riguarda la viabilità, soprattutto in merito alla statale 14 che taglia il centro di Tessera e già oggi soffre per la mole di veicoli in transito tra l'aeroporto e San Giuliano. La proposta, riepilogata dal capogruppo Pd della Municipalità di Favaro, Alessandro Baglioni, è di riprendere il mano l'ipotesi di un bypass esterno al paese. «Chiediamo di realizzare fin da subito uno studio di dettaglio della viabilità locale - è la richiesta - per individuare tutte le criticità, ad esempio l'intersezione della futura bretella a 4 corsie con via Ca' Zorzi». Il rischio è che, senza opportune opere, i residenti si ritrovino "invasi" da un traffico stradale fuori controllo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incassò 400mila euro con prestiti da usura: in manette

  • Attualità

    Short film festival, i cortometraggi che raccontano il mondo | VIDEO

  • Cronaca

    Intimidazioni e minacce, il nuovo appello: «Stop al racket di via del Bosco a Marghera»

  • Incidenti stradali

    Doppio tamponamento in A4, code e rallentamenti

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un albero: morto il conducente

  • Eroina, quarta overdose in un mese: trovata morta una 36enne

  • Incidente in Valsugana: muore motociclista veneziano

  • Torna l'ora legale, 60 minuti di luce in più: ecco quando spostare le lancette

  • Conto salato al momento di disdire il contratto con la compagnia telefonica: quasi 800 euro

  • Sciopero del personale Trenitalia, 24 ore di stop

Torna su
VeneziaToday è in caricamento