Tartaruga "caretta caretta" spiaggiata a Ca' Savio, la prontezza di spirito le salva la vita

Allarme lanciato all'associazione Verdelitorale e al Wwf. La tartaruga è stata trasportata al Centro cetaceo di Riccione, dove è stata sottoposta a tutte le cure. È in fase di ripresa

Ora si trova in prognosi riservata al Centro cetaceo di Riccione, specializzato nel recupero, nella cura e nella riabilitazione delle tartarughe marine. Stanno leggermente migliorando le condizioni di salute della tartaruga trovata un paio di giorni fa spiaggiata a Ca' Savio, all'altezza dell'accesso al mare di via Retrone.

Il recupero

Grazie alla prontezza di spirito di Vittorio e Donatella nell'avvistamento della tartaruga in difficoltà e all'immediato contatto con Verdelitorale e con il Wwf Oasi Alberoni, è stato possibile per gli operatori della Capitaneria di porto recuperare la tartaruga "Caretta, caretta", con un carapace di 45 centimetri, e trasportarla al centro di primo soccorso al Lido. La tartaruga è stata poi consegnata ai volontari della Fondazione Cetacea onlus di Riccione, dove è stata sottoposta a tutte le cure del caso.

In attesa della completa guarigione

Ora associazione e Wwf rimangono in attesa di una pronta guarigione della Caretta Caretta, prima di rimetterla in mare come successo quattro anni fa con la tartaruga "Amleto". e per una rimessa in mare come accadde un quattro anni fa con la tartaruga Amleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato un corpo trovato nel Piave: è Mattia Bon, scomparso l'estate scorsa a Sappada

  • Schianto a Caltana, morta una ragazza di 25 anni

  • Un morto sui binari a Porto Marghera

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • 57enne muore soffocato da un pezzo di torta

  • Giovedì il funerale di Sara Michieli, morta in un tragico incidente stradale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento