Speranza di vita ok ma attenzione alla salute: presentato il “Tour della prevenzione a Mestre e a Venezia”

L'iniziativa prevede una serie di incontri gratuiti con i medici specialisti, aperti alla cittadinanza, promossi dal Comune di Venezia nell’ambito del progetto “Città Sane”, col patrocinio dell’Ordine provinciale dei medici di Venezia

Oramai quasi un quarto della popolazione italiana è sopra i 65 anni: continua ad aumentare la nostra aspettativa di vita, ma cala però la speranza di vita in buona salute, che è peggiore rispetto ai più evoluti Paesi europei. L'Italia, insomma, invecchia, ma invecchia male: l'80% della nostra spesa sanitaria è per fronteggiare malattie croniche. Da qui l'importanza di diagnosticare per tempo le patologie. Nasce anche tenendo conto di questi dati il “Tour della prevenzione a Mestre e Venezia”, una serie di incontri gratuiti con i medici specialisti, aperti alla cittadinanza, promossi dal Comune di Venezia nell’ambito del progetto “Città Sane”, col patrocinio dell’Ordine provinciale dei medici di Venezia e la collaborazione dell’Ente per la gestione dei servizi alla persona Antica Scuola dei Battuti.

L'iniziativa

L'iniziativa è stata presentata mercoledì mattina, al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui sono intervenuti, tra gli altri, la presidente del Consiglio Comunale, Ermelinda Damiano, l'assessore comunale alla Coesione Sociale, Simone Venturini, la presidente dell'Antica Scuola dei Battuti, Laura Besio, il referente dell'attività diagnostica di Radiologia del Gruppo Centro di Medicina, Nicola Martino, il coordinatore del progetto, Marco Ceotto. «Il Comune di Venezia – ha ricordato l'assessore Venturini – lavora fortemente da tempo nel campo della prevenzione: sia perché conoscere per tempo una malattia fa salire di molto le possibilità di guarigione, sia perché fa risparmiare importanti risorse, economiche e di tempi, al nostro Servizio sanitario. Informare direttamente i cittadini tramite esperti, vuol dire anche combattere il 'dottor Google', la cattiva abitudine di volersi curare cercando in internet, magari dando per buone quelle che sono solo vere e proprie 'fake news'». Sei gli incontri in calendario, in programma sino a marzo, in varie location di Mestre e di Venezia, che tratteranno diverse patologie: dal tumore della tiroide al mal di schiena, dai pericoli della menopausa  ai problemi legati al cuore, dalle malattie della pelle a quelle dell'intestino. «Puntuali informazioni sulle malattie – ha sottolineato la presidente Damiano – ma anche prevenzione 'primaria': ci saranno infatti indicazioni sui corretti stili di vita che spesso sono la causa di esse. E' un lavoro che stiamo portando avanti anche nell'ambito della lotta ai tumori al seno, sempre con la collaborazione dei medici del Centro specialistico che ringrazio pubblicamente». Il prossimo incontro (dopo quello tenutosi alcune settimane fa nell'ambito di “Ottobre rosa”) è in programma venerdì 8 novembre, alle ore 18, nella sala teatro Mabilia presso l'Antica Scuola dei Battuti, in via Spalti a Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento