Acquistava il metadone con un ricettario rubato, poi lo rivendeva ai tossicodipendenti

Grazie alle ricette era riuscito a rifornirsi in più occasioni in varie farmacie della Marca. Il giovane, residente a Mira, è stato identificato dai carabinieri di Mogliano Veneto

Un pregiudicato e tossicodipendente di 28 anni residente a Mira è stato denunciato dai carabinieri di Mogliano Veneto per sostituzione di persone, falso, ricettazione e truffa. Secondo quanto accertato dagli investigatori il giovane, da marzo ad aprile di quest'anno, usando delle ricette provenienti da un ricettario rubato ad un medico internista dell’ospedale di Padova, sulle quali aveva apposto un timbro falso, si era recato in numerose farmacie della provincia dalle quali si era fatto consegnare fiale di metadone che poi aveva rivenduto ad altri tossicodipendenti ricavandone circa 400 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento