All'ospedale Civile di Venezia uno strumento innovativo per la cura delle ulcere

È stato acquistato grazie al premio della San Teodoro assegnato al direttore generale dell'Ulss 3 Giuseppe Dal Ben lo scorso novembre

Un premio in denaro trasformato in una nuova strumentazione, e in un nuovo servizio, per l’ospedale Civile di Venezia. Il premio è quello ricevuto da Giuseppe Dal Ben, consegnato al direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima nel novembre scorso, insieme al "San Teodoro 2018". Ricevendo il riconoscimento, il dg aveva annunciato che avrebbe destinato la somma al Civile. E ora proprio a partire da quella somma la Dermatologia si è dotata di una strumentazione particolare per la cura delle ulcere, consegnata all’équipe del dottor Massimo Donini e subito messa in funzione negli ambulatori del Reparto.

"Debridement" delle ferite

«Ci è stato consegnato - spiega il primario - un device per operare il "debridement" delle ferite. Si tratta di una tecnica particolare (il termine francese débridement significa ‘rimozione di una costrizione’) che porta alla rimozione dal letto della ferita del tessuto devitalizzato, togliendo il quale si favorisce il processo di riparazione e si promuove pertanto la guarigione». Per l’eliminazione del tessuto devitalizzato, la strumentazione consegnata al reparto utilizza l’energia degli ultrasuoni a bassa frequenza, la quale, mescolata ad una particolare soluzione, forma delle bolle di gas visibili come una fine nebbia: «Queste bolle di gas - ha spiegato Giovanna Nason, coordinatrice infermieristica della Dermatologia - si espandono ed implodono, con il risultato di rimuovere in modo non traumatico e selettivo il tessuto devitalizzato, che sia necrotico o fibrina. Lo strumento quindi preserva il tessuto vitale, evitando il sanguinamento. Produce inoltre uno stimolo rigenerativo del tessuto sano e un’attività antibatterica, con diminuzione della sintomatologia dolorosa rispetto alle tecniche di "debridement"».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attrezzatura migliorata

«Si tratta di una strumentazione - ha aggiunto Dal Ben - già testata con profitto nell’Ulss 3, che per il suo utilizzo ha conseguito recentemente anche un premio nazionale. Ci sembrava importante introdurre questa tecnica, con una attrezzatura ulteriormente migliorata, anche all'ospedale Civile. Siamo certi di aver utilizzato al meglio in questo modo la somma che la Scuola Grande di San Teodoro ha voluto destinarci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento