Dal 5 novembre inizia la distribuzione dei vaccini antinfluenzali nel Veneto orientale

Pronte 42mila dosi, vaccinazione gratuita per le categorie a rischio

Con la consegna dei vaccini da lunedì 5 novembre, la prossima settimana inizia la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2018-2019. La Ulss 4 distribuirà a medici di medicina generale, ambulatori di igiene pubblica e case di riposo un totale di 42mila dosi di vaccino nella formulazione quadrivalente che protegge 2 ceppi del virus “A” e 2 ceppi del virus “B”. Il numero di dosi per ogni medico è pari al numero degli assistiti ultrasessantacinquenni. Dalla prossima settimana inoltre, i dipendenti pubblici come il personale della scuola, dei comuni e delle strutture sanitarie, potranno richiedere la vaccinazione antiinfluenzale gratuita, rivolgendosi agli ambulatori del servizio igiene pubblica dell’Ulss4 nelle giornate ed orari di apertura settimanale.

Categorie a rischio

Spiega il direttore del dipartimento di prevenzione, Luigi Nicolardi: «La vaccinazione è vivamente consigliata a tutte le persone a maggior rischio di complicanze dell'influenza, come chi soffre di malattie cardiocircolatorie e respiratorie croniche, i diabetici, i malati di tumore, perché la vaccinazione rappresenta l'unica vera arma di prevenzione efficace verso l'influenza». Chi non rientra nelle categorie citate, per le quali l’immunizzazione è gratuita, può richiedere la vaccinazione agli ambulatori del dipartimento al costo di 10 euro comprendenti il costo del vaccino e della prestazione come previsto dalle disposizioni regionali.

I risultati del 2017

«Mi auguro – aggiunge il direttore della Ulss, Carlo Bramezza - che anche quest'anno la campagna vaccinale antiinfluenzale raggiunga i risultati del 2017 che hanno visto questa azienda primeggiare nella graduatoria regionale per quanto riguarda la copertura sugli anziani, con una percentuale che ha raggiunto il 69.6%. Auspico inoltre che anche il personale sanitario risponda all'invito a vaccinarsi, riducendo il rischio di infezione per se stesso, e la probabilità di trasmetterlo a familiari e a pazienti».        

Queste nel dettaglio le categorie di persone a cui è raccomandata la vaccinazione e a cui viene offerta gratuitamente:

·         Donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza 

·         Soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza

·         Soggetti di età pari o superiore a 65 anni 

·         Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale

·         Ricoverati in strutture per lungodegenti

·         Medici e personale sanitario 

·         Familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze

·         Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo (Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Polizia Locale etc). 

·         Personale a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani 

·         Donatori di sangue.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento