Venezia nella top 5 delle città d'Italia più visitate nel 2018

La città si aggiudica il secondo posto in classifica secondo l'analisi condotta dalla società SiteMinder sull'andamento del turismo e delle prenotazioni alberghiere lo scorso anno

Venezia nella top 5 delle città più visitate al mondo nel 2018

Venezia è al secondo posto tra le città italiane più visitate nel 2018. A dirlo è una ricerca svolta dalla società internazionale SiteMinder in merito allo stato del turismo e delle prenotazioni alberghiere in Italia lo scorso anno.

La società, che si occupa di fornire strumenti tecnologici agli hotel per il booking di camere, ha messo in evidenza l'andamento del turismo in Italia in questo anno passato dimostrando che il nostro Paese rimane una delle mete più gettonate per il turismo domestico e quello in entrata, aumentato del 4% rispetto all'anno precedente, grazie alle città d'arte, ai numerosi siti UNESCO, ai paesaggi naturali, alla variegata tradizione enogastronomica regionale, alla possibilità di raggiungerla con voli low cost e al clima mite tutto l'anno. La classifica vede Roma al primo posto seguita appunto da Venezia, Milano, Firenze e infine Verona e a scegliere l'Italia come meta per le vacanze sono principalmente turisti provenienti da Germania, Francia, Rengo Unito, Austria e Stati Uniti. Per quanto riguarda, invece, la tipologia di viaggiatori più rilevante che opta per l'Italia come meta di vacanze sono le coppie con un ben 22,8% attratte particolarmente dalla ricchezza culturale e gastronimica italiana. A seguire, gruppi (19,3%), famiglie (18,6%), e single (11,8%). 

Un altro fattore di cui l'Italia ha beneficiato a favore di un flusso turistico sempre più importante è stata l'instabilità politica di Paesi come Tunisia, Turchia, Egitto, Israele e Libia che ha portato i turisti interessati al mare, ai siti storici e alla cultura a prediligere la penisola italiana. Nonostante questo, il nostro Paese subisce ancora una forte concorrenza di destinazioni limitrofe come Grecia, Spagna e Francia.

Oltre ai numerosi punti di forza dell'Italia ci sono anche delle falle che riguardano le grosse differenze regionali nell'offerta turistica che vanno a creare flussi irregolari di turismo tra Nord e Sud e anche i prezzi degli alloggi che non sempre sono in linea con gli standard internazionali. Il suggerimento di SiteMinder per incrementare il turismo in Italia è quello di puntare sul turismo lento e sostenibile ideale per un territorio come quello italiano con la promozione di offerte ricche di esperienze locali.

Se il turismo in entrata in Italia nel 2018 ha raggiunto quota 59,6 milioni si prevede che la cifra salirà a ben 67,8 milioni entro il 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento