Tessera, l'appello del Pd: «Serve una soluzione per l'attesa in aeroporto, anche per gli Ncc»

Baglioni: «Il Comune sembra giunto a un accordo per prolungare la permanenza oltre i 7 minuti nelle aree a traffico controllato, ma se restano esclusi i pulmini il centro è sempre intasato»

Foto: aeroporto Marco Polo, panoramica

Il partito democratico torna a gamba tesa sul problema delle Ztc, le aree a traffico controllato in aeroporto a Venezia, dov'è possibile sostare in attesa dei passeggeri che sbarcano al Marco Polo, per non più di 7 minuti. Una tempistica che crea disagi, specie in caso di ritardi, e che mette cittadini e mezzi nelle condizioni di dover pagare per potersi fermare più a lungo. Protestano anche i conducenti dei pulmini Ncc (noleggio con conducente) che non possono parcheggiare negli spazi pubblici a Tessera, per aspettare l'arrivo dei voli.

L'accordo

«È evidente  - scrivono Alessandro Baglioni, capogruppo del Partito Democratico della Municipalità di Favaro Veneto e Monica Sambo, capogruppo Pd in Consiglio comunale - che coloro che si recano a prendere una persona all'aeroporto, per evitare di superare i 7 minuti scelgono di restare fuori dallo scalo, sostando in centro a Tessera. Dopo i pesanti disagi patiti dai residenti, a ottobre abbiamo depositato interpellanze sia in Comune che in Municipalità. L'amministrazione ha impugnato l'ordinanza delle Ztc e successivamente è stata diffusa la notizia che si sta giungendo a un accordo per la creazione di un'area destinata alla fermata per attendere i passeggeri in arrivo all'aerostazione. Tuttavia sembra che tale soluzione non sia prevista per i pullmini del Ncc».

Noleggio con conducente e Imob

«La decisione  - continuano Sambo e Baglioni - non può non comprendere gli Ncc, che in alternativa rischiano di continuare a invadere il centro di Tessera. Va trovata una soluzione definitiva, dato che i controlli supplementari che la polizia municipale ha effettuato in queste settimane non potranno durare all'infinito. Chiediamo alla giunta di attivarsi coinvolgendo la Municipalità di Favaro Veneto e i cittadini di Tessera. Analogamente chiediamo all'assessore alla Mobilità, Renato Boraso, di mantenere fede al più presto all'impegno di eliminare la maxitariffa di 8 euro per i possessori di Imob che si recano all'aeroporto. Un impegno assunto durante l'assemblea con la comunità di Tessera di alcune settimane fa».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Brugnaro: «Mi ricandido a sindaco». L'assessore D'Este nel partito della Meloni

  • Attualità

    Celebrazioni per il giorno della Memoria: ricordati al Ghetto i deportati veneziani

  • Cronaca

    Polizia locale, 2018 di crescita: più controlli, pattugliamenti e stretta sull'abusivismo

  • Incidenti stradali

    Ragazza investita sulla Triestina: grave, è stata elitrasportata all'Angelo

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Scossa di terremoto poco dopo la mezzanotte avvertita nel Veneziano

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Sciopero nazionale, i dipendenti Actv incrociano le braccia

  • Nonnismo, la denuncia dell'allieva Giulia contro la scuola di volo di Latina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento