Caffeina addicted? Come combattere la sonnolenza senza il caffè

Esistono alternative al caffè per restare svegli? Ecco gli alimenti in grado di combattere la stanchezza e dare energia

Caffeina addicted? Come combattere la sonnolenza senza il caffè

Non riuscite a immaginare altro modo di fare il pieno energia se non bevendo una bella tazza di caffè? Sono tanti i coffee addcted, soprattutto in Italia dove il caffè scorre nelle vene della maggior parte delle persone e viene considerato l'unico metodo infallibile per combattere di attacchi di sonno e riprendere in mano la propria concentrazione. La pausa caffè è un rituale che fa parte della nostra tradizione che spesso, più per il gusto del caffè in sé, viene fatto per il piacere di fermarsi, staccare il cervello e fare quattro chiacchiere in compagnia. Diventare caffè-dipendenti, però, è molto facile e assumerne troppi durante la giornata non è salutare. Come si può fare, allora, il pieno di energia senza abusare di caffeina? Ecco le alternative alimentari che hanno lo stesso effetto energizzante del caffè senza essere irritanti per lo stomaco, per l'umore e per la frequenza cardiaca.

Annusare olio essenziale di limone

E se un semplice profumo avesse il potere di svegliare e dare energia? Sembrerebbe sia possibile secondo uno studio che ha confrontato il modo in cui l'odore di acqua senza profumo, l'olio essenziale di lavanda e quello di limone avessero influenze sui livelli di energia e concentrazione. Il limone ha dominato il confronto, rivelandosi capace di risollevare lo stato d'animo e riattivare l’organismo. In Giappone, questa sua capacità di stimolare concentrazione e memoria è già ampiamente conosciuta, tanto che l’olio essenziale di limone viene spesso diffuso attraverso i sistemi di areazione degli uffici. Inoltre, sembra molto efficace per stimolare la mente mentre placa le emozioni: annusare l’olio essenziale di limone potrebbe quindi rivelarsi utile quando si prendono decisioni importanti.

Yerba Mate

Si tratta di una bevanda di origine sud americana tratta dalla pianta da cui prende il nome. Sebbene lo Yerba Mate contenga un quantitativo di caffeina quasi pari a quello contenuto nel caffè, risulta essere molto meno acida e forte, oltre ad avere un piacevole retrogusto al sapore di noci. È inoltre molto salutare, ricca di antiossidanti, vitamine e minerali, come potassio e zinco.

Colazione a base di fibre

È stato provato da diversi studi che una buona colazione a base di fibre aiuta a sentirsi più svegli ed energetici. Le fibre hanno inoltre un forte potere saziante senza appesantire lo stomaco e aiutano a contrastare problemi digestivi, a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e a regolare il livello di zuccheri nel sangue. L'ideale sarebbe iniziare la giornata con una tazza di cereali integrali, frutta fresca e semi oleosi.

Pranzo a base di pesce 

Il salmone e altri pesci grassi dei mari freddi contengono al loro interno grandi quantità di grassi Omega-3 DHA. Il 70% dei grassi presenti nel cervello è composto proprio da Omega-3 DHA, capaci di rallentarne l’invecchiamento e  migliorare la memoria, e il cui apporto è dato esclusivamente dalla dieta. Diventa quindi fondamentale consumare regolarmente  alimenti che ne sono ricchi. Le patate invece, in quanto ricche di vitamina B6, forniscono l’energia di cui il tuo cervello ha bisogno per evitare fastidiosi cali di prestazione.

Snack al magnesio

Mandorle, nocciole e anacardi sono la soluzione giusta per tutti coloro che accusano stanchezza costante. La sensazione di sonnolenza e la mancata concentrazione potrebbero, infatti, derivare dalla mancanza di magnesio. È bene allora fare scorta di questa tipologia di frutta secca per ricaricarsi durante la giornata.

Masticare una gomma sugar-free

Più di uno studio ha dimostrato che masticare una gomma aumenta la vigilanza e potrebbe avere anche effetti sulle prestazioni mentali. Bisogna stare attenti, però, agli ingredienti, alcune gomme, infatti, contengono gelatina, acido stearico e glicerina. Meglio scegliere quelle sugar-free.

Bevande con basso contenuto di zuccheri

Scegliere bevande zuccherate con la convinzione che ci daranno una carica di energia è un errore molto diffuso e un falso mito. Lo zucchero, contenuto in questo tipo di "energizzanti" ha l'effetto contrario sul nostro organismo, riducendo la concentrazione e l'energia. Meglio optare per una tazza di tè oppure una tisana. Spesso a provocare stanchezza è la disidratazione quindi è opportuno bere molto durante la giornata per mantenere alti i livelli di energia.

Un quadratino di cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è uno spuntino ideale: uno studio ha suggerito che i flavonoidi del cacao possono migliorare l'umore e le capacità cognitive. Il cioccolato fondente (con almeno il 60% di cacao), apporta inoltre rame, zinco e altri oligoelementi utili per il sistema nervoso, favorisce la produzione di serotonina ed è stato persino definito dai ricercatori un vero e proprio stimolante. Quindi, un ottimo sostituto del caffè.

Potrebbe interessarti

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Incidente fra mezzi pesanti sulla A4 a San Stino, un morto

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Schianto sulla Treviso mare: morto un motociclista, grave la moglie

Torna su
VeneziaToday è in caricamento