ViviVenezia

ViviVenezia

Le maschere più belle di Venezia: Pantalone

Maschera tipicamente veneziana della Commedia dell'Arte, Pantalón è una delle più famose insieme a Colombina, Arlecchino e Pulcinella.

La storia e il costume

Nata nel 1500, la figura di Pantalone è una figura che, come da tradizione della commedia dell'arte i cui personaggi hanno caratteristiche stereotipate, assume inizialmente una connotazione negativa e rappresenta l'avaro mercante piuttosto lussurioso, rappresentato anche nei tratti in modo molto "spigoloso". Nell'enciclopedia Treccani leggiamo: ha "naso adunco, barba aguzza, scarpe a punta rialzata; porta casacca, calzoni e calze di color rosso, a cui sovrappone un cappuccio nero e una nera zimarra dalle larghe maniche". Con il tempo la sua figura diventa più "morbida": fu Carlo Goldoni a riproporlo nelle sue commedie e a tarsformarlo piuttosto in un vecchio saggio brontolone capace di smorzare i toni e dispensare in qualche modo dei consigli.

L'origine del nome

L'origine del nome è ancora dibattuta. Secondo alcuni il nome potrebbe derivare da San Pantaleone, oppure da “pianta-leone”, che era l’atto con cui i mercanti veneti segnavano il territorio conquistato, piantando lo stendardo della Serenissima. Secondo altri, infine, il nome potrebbe derivare proprio dal vestiario indossato da lui, il pantalone.

Curiosità

Si esprime in veneziano. Secondo alcuni studiosi la parola pantalone (vestiario) è derivata da questa maschera.

ViviVenezia

Tante idee per vivere Venezia al meglio: segui il nostro blog per rimanere aggiornato sulle novità più interessanti su locali e ristoranti, attività all'aria aperta, shopping, eventi e sport. Per sfruttare al meglio il tuo tempo libero e... scoprire i piccoli tesori vicino a casa. Vuoi diventare protagonista del blog? Inviaci la tua segnalazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento