Controlli sul litorale: sequestrata merce contraffatta per 12mila euro

Sabato mattina la spiaggia di Jesolo è stata controllata da polizia locale e carabinieri contro il commercio abusivo di accessori contraffatti. Tutte le persone controllate sono state trovate in possesso di regolare permesso di soggiorno

Ancora controlli e grande quantità di merce sequestrata lungo l’arenile di Jesolo. Alle ore 07.00 di sabato 4 agosto, i carabinieri della stazione di Jesolo, coadiuvati dai colleghi di Eraclea e Cavallino Treporti, con la collaborazione degli agenti della Polizia Locale di Jesolo, hanno svolto un capillare controllo nella località balneare, sfruttando l’ormai consolidata sinergia venutasi a creare dall’inizio della stagione estiva, quando sono iniziati i numerosi servizi congiunti. Sono stati, pertanto, setacciati tutti i punti di accesso alla città mediante l’esecuzione di posti di controllo stradali e controlli effettuati nelle due stazioni degli autobus, che costituiscono uno dei punti di concentrazione delle persone che raggiungono Jesolo con l’intento di vendere ai turisti la merce che trasportano nei loro voluminosi borsoni. Successivamente il controllo si è spostato verso un lungo tratto dell’arenile, dove si è concluso alle ore 15.00.

Il bilancio del servizio è stato senza dubbio positivo. Un cittadino straniero del Senegal, sorpreso con 85 paia di cchiali e 15 borse riportanti il marchio contraffatto delle 
principali “griffe” internazionali
, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di “introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi”, nonché ricettazione. Sono state elevate, inoltre, sei sanzioni amministrative in violazione al regolamento di polizia urbana, per avere esercitato il commercio ambulante in assenza della  prescritta autorizzazione, nei confronti di altrettanti cittadini di nazionalità bangladese, senegalese e nigeriana. Il totale della somma contestata ammonta a 1.200 Euro.  Oltre alla merce che presentava il marchio contraffatto, sono stati sequestrati, inoltre, 1.082 capi di abbigliamento, 720 articoli di bigiotteria, 80 occhiali da sole, 371 DVD, 67 giocattoli e 65 borse, per un valore totale stimato in 12.000 Euro. Tutte le persone controllate sono state trovate in possesso di regolare permesso di soggiorno, fatta eccezione per un cittadino senegalese nei cui confronti sono state avviate le pratiche per la sua espulsione dal territorio nazionale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Fogli di via e perquisizioni: un pullman di no global veneziani in questura a Roma

    • Mestre

      "In 10 contro 1": lo accerchiano e gli spruzzano lo spray al peperoncino. Poi lo rapinano

    • Cronaca

      Liti violente per gelosia o ricatti a Mestre: due uomini aggrediti dalle "loro" donne

    • Cronaca

      Rubano 40 carte d'identità in bianco, poi tutto a soqquadro. Ma lasciano le impronte

    I più letti della settimana

    • Se n'è andato il re dello spritz: è morto l'ex titolare del bar Galliano di via Piave a Mestre

    • Preso il boss della cocaina a Mestre: "Jack" e soci si intascavano 5mila euro a notte

    • "Circondato da 15 pusher che volevano vendermi droga, istituzioni intervenite"

    • Rapina al supermercato a Fossò: "Clienti impauriti, mi hanno puntato la pistola contro"

    • Del tutto fuori controllo al pronto soccorso, colpisce con un pugno in faccia il medico

    • Maxi tamponamento a catena sulla Triestina: 6 veicoli coinvolti e 10 feriti tra Ceggia e San Donà

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento