Coronavirus: tutti negativi, finora, gli accertamenti dell'Ulss

Sono i possibili contatti di una coppia di Taiwan e un turista coreano che presentava uno stato febbrile all'arrivo in aeroporto

L'ospedale dell'Angelo (archivio)

Oggi è stata trasferita all'ospedale dell'Angelo, per precauzione, una persona proveniente dalla Corea del Sud che, arrivata all'aeroporto di Venezia, presentava uno stato febbrile. L'Ulss 3 ha comunicato che per il paziente «non sussistono i presupposti per parlare di un caso sospetto collegabile all'epidemia di coronavirus in atto in Cina». La persona in questione, su cui i sanitari stanno effettuando gli esami clinici, è in osservazione.

Controlli sui possibili contatti della coppia di Taiwan

Nei giorni scorsi l'azienda ha svolto un'indagine per individuare gli eventuali contatti avuti a Venezia dalla famiglia di Taiwan che, ritornata in Cina, è risultata positiva al contagio. «Il Servizio di igiene e sanità pubblica - comunica l'azienda sanitaria - ha svolto secondo i protocolli un'analisi approfondita quanto al soggiorno veneziano dei soggetti. A partire dalla ricostruzione così definita, i sanitari hanno proceduto alla puntuale osservazione dei contatti significativi. Nessun elemento rilevante è finora emerso dall'indagine epidemiologica effettuata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Coronavirus, attenzione al massimo in Veneto. Zaia: «Pronti a misure drastiche»

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento