homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Tenta di far da paciere in una rissa, 29enne accoltellato per sette volte

Singh Parminder Pal, indiano di Campagna Lupia, cercando di dividere tre litiganti è stato aggredito. Non è in pericolo di vita. I fendenti sono partiti ieri a Salgareda da un 26enne suo connazionale

Una banale discussione tra tre cittadini indiani avrebbe potuto degenerare in tragedia. Tutto per colpa dell'alcol, in primis, e della generosità di Singh Parminder Pal, 29enne, che si è trovato a pochi passi dall'alterco. Verso le 18 di domenica a Salgareda, provincia di Treviso, all'incrocio tra via Montello e via Veneto, il 29enne, residente a Campagna Lupia, è stato accoltellato per ben sette volte all'addome, alla spalla sinistra, al torace e alla schiena da Singh Amrinder Pal, 26enne.

Quest'ultimo è stato arrestato dai carabinieri di Ponte di Piave, e ora si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona a Treviso con l'accusa di lesioni personali pluriaggravate e porto abusivo d'arma. Con lui sono stati denunciati anche i suoi due "compari": un 30enne operaio e un 36enne autista per una lavanderia, che hanno infierito sulla vittima con calci e pugni. Il giovane, infatti, nel tentare di mettere pace tra i litiganti, ha finito per diventare vittima dell'aggressione. Soccorso dal fratello, è stato poi ricoverato nell'ospedale di Oderzo, dove è stato dichiarato non in pericolo di vita.

Dopo il ferimento del 26enne, i tre ubriachi sono fuggiti a bordo di una Fiat Punto grigia. Grazie alla segnalazione di un residente sono stati sorpresi poco prima della mezzanotte dai militari dell'Arma nell'azienda di zootecnia dove lavorava l'operaio 30enne. I suoi due compari facevano finta di lavorare nella stalla, mentre Singh Amrinder Pal aveva ancora la camicia sporca di sangue.

Il giovane aggredito, contadino, si trovava a Salgareda per andare a trovare i suoi parenti e per pregare nel tempio indiano di Ormelle.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Eventi

      Frecce Tricolori: spettacolo e solidarietà, mezzo milione per aiutare i terremotati

    • Cronaca

      Cittadini in prima linea contro il degrado: ecco il decalogo per i turisti che visitano Venezia

    • Cronaca

      Flussi turistici, Italia Nostra scende in campo: "Tavoli col Comune per trovare una soluzione"

    • Cronaca

      Bevono troppo e sbagliano strada: finiscono con l'automobile in mezzo alla spiaggia

    I più letti della settimana

    • Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

    • Stavolta il turista non la passa liscia: “beccato” a farsi il bagno a San Marco, multato

    • Panico all'imbarcadero: estrae un coltello e aggredisce un uomo, denunciato

    • Battono la testa sul ponte mentre ammirano le bellezze della Riviera, due feriti gravi

    • Tragedia sul lavoro nel cantiere dell'aeroporto, operaio cade da oltre 2 metri e muore

    • Non vuole pagare il biglietto, donna sferra un pugno al volto del controllore Atvo

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento