L'acqua alta oggi a Venezia è record: 149 centimetri alle 9.30 di mattina

Le previsioni stavolta non sono riuscite ad anticipare il fenomeno. Il Centro maree per domenica aveva allertato per una possibile punta massima di 120 centimetri. Città nel caos

L'acqua alta di oggi a San Marco (foto Mario Ivan Grossi)

AGGIORNAMENTO 12 NOVEMBRE: Ha raggiunto i 102 centimetri sul medio mare la massima di marea stamane a Venezia, inferiore alle previsioni che ieri sera davano una possibile punta a 130 centimetri poi ritoccate nel corso della notte e stamane fino a 105 centimetri. (I DETTAGLI)

 

AGGIORNAMENTO 11.30: mai accaduto nulla del genere. La punta massima di marea a Punta della Salute è stata superiore di 7 centimetri di quella della Diga Sud di Lido (142 centimetri alle ore 8) e di ben 18 centimetri di quella registrata alla piattaforma al largo di Lido (131 centimetri alle ore 7.45). All’origine del fenomeno, nel contesto di una perturbazione che sta provocando maltempo su tutta l’alta Italia, è stato un evento meteomarino che non ha alcun precedente nei dati storici raccolti dal Centro Maree, a cominciare dal vento di scirocco che è soffiato su tutto l’Adriatico con intensità costante sui 65 km/h e raffiche oltre gli 80 km/h in presenza di un gradiente barico modesto e con un minimo di pressione abbastanza alto, sui 1008 hPa e che ha prodotto un doppio sovralzo delle acque (set-up), uno su tutto il Golfo di Venezia, uno sul litorale veneziano.

In questo scenario, tutti gli elementi che concorrono all’acqua alta si sono presentati in laguna perfettamente in fase tra di loro: una situazione finora mai registrata (è la sesta acqua più alta di sempre) e che quindi non è contenuta negli archivi della serie storica delle maree sui quali i 21 modelli matematici del Centro elaborano le previsioni.  Il direttore Paolo Canestrelli ha rilevato la necessità di investimenti per la ricerca, in modo da perfezionare sia il monitoraggio sia la modellistica previsionale. Per lunedì mattina alle ore 9 è prevista una punta massima di marea sui 120 centimetri.

 

AGGIORNAMENTO 10.18: La marea scende con 146 centimetri sullo zero mareografico di Punta della Salute, ma nel centro storico di Venezia è ancora al suo massimo. 'L'acqua non ha fretta - afferma il responsabile dell'Istituto Centro maree del comune di Venezia, Paolo Canestrelli - il mare sta andando giù bene ma in laguna è ancora un po' trattenuta dal vento di Scirocco". In centro storico gli interventi dei vigili del fuoco hanno riguardato soprattutto barche ormeggiate sbattute dal vento contro le altre o 'picae' (impiccate), cioé a rischio di affondamento o rottura ormeggio perché la corda che le lega ai pali con l'acqua in crescita diventa troppo corta. Qualche caduta rami in terra ferma, e intanto ha ripreso a piovere abbondantemente.

 

AGGIORNAMENTO 10.00: la marea sembra iniziare a scendere. Lo scirocco dovrebbe spirare ancora fino al primo pomeriggio per poi diminuire d'intensità. Le previsioni per la sera e per domani sarebbero quindi confermate (110 centimetri). Città stamattina allagata per il 70 per cento.

 

AGGIORNAMENTO: la marea alle 9.30 non ha accennato a diminuire. Anzi. Causa il forte vento di scirocco si sarebbero toccati i 149 centimetri. Il livello di preoccupazione è molto elevato. Non si sa ancora quando l'acqua comincerà a scendere. Sito del Comune irraggiungibile, probabilmente per i troppi accessi.

Ancora una volta ammollo. Ma stavolta le previsioni non avevano indicato maree così eccezionali. I modelli predisposti dal Centro maree del Comune, infatti, parlavano per le 8.15 di questa mattina di una punta massima di acqua alta di 120 centimetri. Il persistente scirocco, però, ha determinato una situazione anomala: l'acqua alle 8 aveva già raggiunto i 140 centimetri, quasi un'ora più tardi è arrivata a toccare i 148.
 

La città è piombata nel caos. Sulla scorta delle previsioni i commercianti non erano preparati a quanto è accaduto. Vedendo i propri esercizi allagati. Difficoltà anche per muoversi. Senza stivali, infatti, non si va da nessuna parte. Specie perché le passerelle sono inutilizzabili.


La marea, dopo la punta massima delle nove, non accenna a scendere. In serata la previsione del Centro maree del Comune vede una marea astronomica di 90 centimetri, domattina sui 105-110 centimetri.

 

 

Mezzi di trasporto in difficoltà. Si prevedono cancellazioni e variazioni negli orari. Intanto monta la rabbia sui social network tra quanti si sono visti il proprio esercizio allagato.

REPORTAGE DI STEFANO SOFFIATO (VENESSIA.COM) IN LAGUNA

 

L'ACQUA ALTA INVADE LE CALLI E I NEGOZI

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di DIÓGENES
    DIÓGENES

    pesaroso

  • Avatar anonimo di paolo
    paolo

    re voe i stivai pa n'dare a caparosoi.....

  • Avatar anonimo di Emanuele
    Emanuele

    In braghe curte !!

  • Avatar anonimo di Nsg
    Nsg

    Ma nenanche con gli stivali ci si muove! A meno che non hai quelli da pescatore.

  • Avatar anonimo di Ale
    Ale

    ..a fondi co tuto..!!

  • Avatar anonimo di elena
    elena

    .....ndemo proprio ben...

    • Avatar anonimo di Alessandro
      Alessandro

      Elena dacci un consiglio su come uscire di casa senza stivali..

      • Avatar anonimo di Emanuele
        Emanuele

        In braghe curte !!

Notizie di oggi

  • Europee 2019

    Alle Europee è dominio Lega: nel Veneziano al 45,82%, a Eraclea tocca il 61,11%

  • Europee 2019

    Europee, risultati in provincia di Venezia: le percentuali comune per comune

  • Cronaca

    Morto suicida il preside Pecchini: «Era forte, ma era arrivato all'esasperazione»

  • Mestre

    Dopo il furto al bar, si nasconde sotto al bancone con gli alcolici: arrestato

I più letti della settimana

  • Elezioni europee 2019: liste e candidati nella circoscrizione Nord Est Italia

  • Telefonate allarmate al 115 per un forte odore a Marghera. Eni: «Nessuna anomalia»

  • Una persona ha perso la vita precipitando dalla basilica di San Giovanni e Paolo

  • Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Maxi operazione contro i clan specializzati in furti: 10 in arresto, 1600 auto sequestrate

  • Pesciolini d'argento, gli insetti che si insidiano in tutte le case: come liberarsene

Torna su
VeneziaToday è in caricamento