Ampliamento del Marco Polo, anche i cittadini possono parlare

Il Masterplan di Save punta a portare i viaggiatori annuali da 8 a 11 milioni, ingrandendo la struttura e potenziandone i sistemi, il tutto entro il 2021

Tre milioni di passeggeri in più all'anno, questo l'obiettivo dichiarato di Save, che con il suo “Masterplan” per il 2021 scommette di riuscire a trasformare l'aeroporto di Venezia, già tra i più grandi e serviti d'Italia, in una macchina più efficiente e in grado di catalizzare l'attenzione anche dei viaggiatori extra Schengen. Il piano di ampliamento e la conseguente valutazione di impatto ambientale, come riporta la Nuova Venezia, sono stati presentati giovedì all’hotel Russott di via Orlanda.

PISTE, PARCHEGGI E POLEMICHE – Nei piani di Save e Enac ci sono l'ampliamento del piazzale, l'espansione del terminal, l'ingrandimento della pista e il potenziamento di tutti i sistemi di volo, oltre all'ampliamento delle caserme, dei parcheggi a raso e l'aggiunta di altri finger. Niente terza pista, però, quella era compresa nel piano per il 2030 ma è stata esclusa, almeno per il momento. Visto l'impatto del progetto, poi, per la prima volta sarà offerta la possibilità ai cittadini di presentare osservazioni relative ai piani d'espansione dello scalo di Tessera. Attraverso 121 documenti, già consegnati ai Comuni interessati (quindi Venezia, Marcon e Quarto in primis, ma non solo), si potranno presentare in via ufficiale le rimostranze o le possibili proposte alternative. Il 20 la procedura sarà presentata a Quarto d’Altino, poi a Ca’ Farsetti. Nel frattempo ci sono due mesi di tempo per le contestazioni, per le quali si potranno scaricare i moduli direttamente dal sito del ministero.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Autocisterna si rovescia sulla Castellana, ferito il conducente

Torna su
VeneziaToday è in caricamento