Record al Marco Polo, lunedì il 10milionesimo utente dell'anno. Scalo a gonfie vele: +8%

Aumentano i passeggeri dell'aeroporto (l'87% stranieri), più connessioni con l'Oriente (nel 2018 Pechino) e il Nord America. In 4 anni investimenti in infrastrutture per 530 milioni

È Elia Piazzon il 10milionesimo passeggero dell'anno al Marco Polo. Con il volo delle 13.15 di lunedì per Monaco di Baviera, tramite la compagnia Air Dolomiti, si è accaparrato il premio dell'aeroporto previsto per l'occasione: due biglietti omaggio andata-ritorno per Chicago, nuova destinazione dell'aeroporto attiva dalla primavera 2018.

Impennata di utenti

È stata l'occasione per diffondere i numeri dello scalo veneziano, che da gennaio ha visto il volume dei passeggeri registrare un +8%, dato superiore alla media nazionale (poco meno del 7%). La previsione di chiusura per il 2017 è di 10,4 milioni di passeggeri, l'incremento medio annuale dal 2010 è del + 6,1% (media nazionale +3,3%). Si conferma il ruolo del Marco Polo come terzo gateway intercontinentale italiano, con una componente internazionale dell'87%. Oggi sono più di 50 le compagnie aeree che operano sullo scalo, per oltre 100 destinazioni. Prima e seconda per numero di passeggeri sono easyJet e Volotea.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

890 milioni per le infrastrutture, ferrovia dal 2021

"Entro il 2021 prevediamo investimenti totali per 890 milioni di euro - ricorda il presidente di Save, Enrico Marchi - Una parte, per 360 milioni, è già stata realizzata. Siamo il primo invstitore nell'area veneziana: nel 2017 abbiamo concluso i lavori dell'ampliamento del lotto 1, la riqualifica della sala vip, nuove caserme per le forze dell'ordine e la guardia di finanza. Abbiamo adeguato i finger per l'arrivo del "380", che prevediamo nel 2019 (un velivolo da oltre 800 posti, ndr). Pensiamo di chiudere il 2017 con un consuntivo di 70 milioni di euro di lavori conclusi, che rientrano nei 360 dal 2012 ad oggi. Quindi rimangono dal gennaio dell'anno prossimo al 2021 ulteriori investimenti per 530 milioni di euro, che riguarderanno tra l'altro l'ampliamento del terminal passeggeri e l'ampliamento del Molo Sud. Abbiamo come obiettivo l'apertura del nuovo cantiere per il collegamento ferroviario nel 2021, un'opera che permetterà un grande sviluppo del territorio".

Più connessioni con Nord America e Oriente

Quest'anno si è rafforzato il segmento di lungo raggio: merito soprattutto della forte ripresa del mercato del Nord America, cresciuto del 9% negli ultimi 12 mesi. I collegamenti sono con New York JFK e Newark, Atlanta, Philadelphia, Montreal e Toronto, operativi nella stagione estiva. La novità per il 2018 è, appunto, Chicago (da maggio), che porterà a 7 le destinazioni nordamericane direttamente collegate con Venezia. Ottimi risultati anche per il medio ed estremo oriente. Nel 2017 sono proseguiti i collegamenti con Dubaiu di Emirates e per Doha di Qatar Airwaus, mentre dalla prossima stagione estiva Asiana Airlines attiverà un volo di linea con Seoul, operativo tutto l'anno con 3 voli settimanali. E poi c'è la certificazione Welcome Chinese ottenuta nei giorni scorsi da Save, riconoscimento del governo di Pechino all'attenzione che lo scalo presta all'accoglienza e ai servizi dedicati ai passeggeri di quel Paese. In crescita del 9%, inoltre, il traffico tra Venezia e il mercato europeo: quella in maggiore crescita è con la Russia e i Paesi Csi, aumentati del 28% nell'anno.

Un sistema da 16 milioni di utenti

Il 59% degli utenti dello scalo è di nazionalità straniera, quelli che viaggiano per business sono il 26%; il 68% del traffico è costituito da passeggeri che utilizzano l'aereo almeno tre volte all'anno. Entro il 17 dicembre i varchi, incrementati di 4 postazioni per un totale di 19, saranno tutti operativi nella nuova area. Commenta il presidente di Save, Enrico Marchi: "Il ruolo dell'aeroporto di Venezia di gateway intercontinentale ne esce ulteriormente rinforzato, al centro di un sistema di oltre 16 milioni di passeggeri con gli scali di Treviso, Verona e Brescia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento