Detenuto aggredisce due agenti: finiscono all'ospedale

L'episodio martedì sera nel carcere di Santa Maria Maggiore. Carrano: «Situazione preoccupante»

In passato aveva già manifestato atteggiamenti violenti nei confronti dei poliziotti della penitenziaria. Martedì sera un detenuto del carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia si è reso protagonista di una nuova aggressione, questa volta in danno di due agenti. A denunciare l'episodio è Umberto Carrano, segretario provinciale di Uil Pa Polizia Penitenziaria. 

Entrambi all'ospedale

«L'evento è scaturito per motivi non ben definiti - spiega Carrano -. Il detenuto si è barricato con le suppellettili nella camera detentiva ed all’intervento della polizia enitenziaria in servizio per evitare che si procurasse lesioni si ha impugnato un pezzo di metallo divelto dalla branda e si è scagliato contro gli agenti. Fortunatamente non li ha colpiti, con l'oggetto, ma a mani nude li ha feriti al volto e al polso». Entrambi sono finiti all'ospedale, dal quale sono stati dimessi con una prognosi di cinque giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Situazione preoccupante»

«Ribadiamo la grande preoccupazione per l'aggravamento di tali atti, uno scenario di violenza nel quale ultimamente si trovano ad operare gli agenti  su tutto il territorio nazionale - continua Carrano -. E' ora che i vertici dell’ amministrazione penitenziaria, in sinergia con la classe politica, prendano piena contezza della grave situazione che investe gli istituti penitenziari, in particolare quelli del Triveneto. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai colleghi feriti»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento