L'aspetta sotto casa e l'aggredisce a Santa Maria di Sala, intervengono i carabinieri

L'intervento dei carabinieri in località Stigliano, giovedì sera, avrebbe permesso di fermare la furia dell'ex marito. Litigio forse scatenato dal denaro chiesto dopo la separazione

L'intervento dei carabinieri giovedì sera a Stigliano di Santa Maria di Sala avrebbe evitato il degenerare del litigio fra un uomo e una donna, ex coniugi. Lui, dopo averla attesa nel parcheggio sotto casa, si sarebbe avventato contro di lei aggredendola, prima a parole e poi tirandole uno schiaffo e spintonandola. La donna, terrorizzata, avrebbe chiesto l'intervento delle forze dell'ordine, prima che l'ex marito potesse arrivare ad entrare a casa sua, secondo quanto da lei riferito.

A scatenare l'aggressione potrebbero essere stati motivi economici, secondo quanto riportato dal Gazzettino, cioè la richiesta di ulteriore denaro per il mantenimento della donna, scaturita dai legali, a cinque anni dalla separazione. Soldi che l'uomo non avrebbe alcuna intenzione di versare. La vittima, poco più che quarantenne, terrorizzata alla vista dell'uomo sotto casa, avrebbe appena fatto in tempo ad allarmare il 112. La situzione, secondo quanto da lei raccontato, si sarebbe potuta trasformare in tragedia. I carabinieri, dopo aver identificato i due avrebbero chiarito alla donna che l'ex marito è perseguibile solo a seguito di querela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento