Camera di commercio e Provincia insieme per l'efficienza energetica

La convenzione si pone l’obiettivo di instaurare una collaborazione per la realizzazione di corsi, attività e programmi per l’efficienza energetica

Venerdì, nella sede della Provincia, a Mestre, l’assessore all’Ambiente Paolo Dalla Vecchia e il dirigente della Camera di Commercio di Venezia, Romano Tiozzo, sono intervenuti alla conferenza stampa di stipula e presentazione di un’importante convenzione frutto della collaborazione tra i due Enti ed altri soggetti quali la Confartigianato provinciale di Venezia, l’Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) di Venezia e la Fondazione ClimAbita. L’accordo prevede una serie di attività e di programmi finalizzati alla diffusione dell’efficienza energetica nel costruire.

IL PROGETTO - La Provincia di Venezia è da tempo impegnata nella promozione e nel sostegno al Patto dei Sindaci per l’Energia Sostenibile mediante azioni dirette delle pubbliche amministrazioni. Ma, sin dall’inizio, persegue anche l’obiettivo di creare una rete di portatori di interesse tra tutte le pubbliche amministrazioni, le associazioni di categoria e di cittadini, istituzioni ed enti al fine di sviluppare una cultura ambientale consapevole degli impatti che le attività economiche comportano sul territorio e che tutta insieme può contribuire al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica europea del 202020.

TUTTI INSIEME - Scendendo nel dettaglio, la convenzione si pone l’obiettivo di instaurare un rapporto di collaborazione per la realizzazione di corsi, attività e programmi finalizzati alla diffusione dell’efficienza energetica nel costruire, indirizzati a progettisti, maestranze e amministratori condominiali. La Provincia contribuirà alla promozione dei corsi anche mettendo a disposizione proprie sale per la realizzazione degli eventi, Confartigianato e Ance pubblicizzeranno queste opportunità presso i loro associati, mentre la Camera di Venezia, oltre a coordinare l’iniziativa, finanzierà parte dei moduli formativi, che possono essere tenuti da qualsiasi soggetto abilitato purché siano aderenti alle linee guida stabilite: tra questi vi è la Fondazione ClimAbita, partner della convenzione.

LE INIZIATIVE - Per gli operatori tecnici di cantiere, le imprese di costruzione e gli artigiani, saranno attivati corsi di formazione con taglio pratico sotto forma di “appunti di cantiere”, nei quali verranno illustrate le migliori soluzioni per ottenere risultati di qualità e risparmio energetico. Si affronteranno i temi dell’eliminazione e attenuazione dei ponti termici, della soluzione dei particolari “nodo finestra-cappotto”, dell’impiantistica per l’efficienza energetica e della sua regolazione finalizzata all’ottimizzazione delle risorse e degli isolamenti in generale. La formazione consentirà di aggiornare, qualificare e riqualificare il personale delle PMI del settore dell’edilizia, introducendolo ai principi e, soprattutto, alle tecniche e ai materiali che permettano nuove edificazioni e ristrutturazioni del patrimonio esistente garantendone l’efficienza energetica, secondo i principi dell’edilizia sostenibile e bio-edilizia. Essa verrà strutturata in un corso di primo livello (16 ore) che tratterà i seguenti argomenti: introduzione su energia e ambiente; i concetti base dell’eco-efficienza; fondamenti di fisica applicata ed acustica; ecologia e riutilizzo dei materiali; soluzioni costruttive e dettagli di cantiere; un corso di secondo livello (40 ore) che tratterà i seguenti argomenti: materiali e protezione termica; eco-efficienza ed acustica; isolamento a cappotto (nozioni di base); sistemi posatura cappotto; costruzioni in legno; costruzioni pesanti e miste; serramenti ed infissi.

I FINANZIAMENTI - Per sostenere e incentivare l’iniziativa, la Camera di Commercio di Venezia ha stanziato un importo di 20mila euro e ha pubblicato un bando di finanziamento per la concessione di voucher per partecipare ai moduli formativi di primo livello che saranno organizzati nel territorio provinciale: il singolo voucher erogato avrà un importo massimo di 200 euro e concorrerà alla quota di partecipazione al corso di formazione. Possono beneficiare del contributo tutte le micro, piccole e medie imprese edili del Veneziano appartenenti al settore Costruzioni e filiera Casa, più precisamente ai Codici Ateco F41, “Costruzione di edifici”, ed F43, “Lavori di costruzione specializzati”, che al 31 dicembre 2013 contavano 11.011 sedi d’impresa attive: la scadenza per presentare le domande di erogazione dei voucher è fissata al 28 febbraio 2014.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE ALTRE INIZIATIVE – Sono anche previste attività per i progettisti: con la finalità di formare adeguatamente l’importante risorsa professionale dei progettisti, sarà proposta anche l’attivazione d’incontri tecnici e corsi formativi sul tema “Le case del futuro” declinato nei vari settori: dall’involucro all’impiantistica. Le iniziative formative potranno essere attivate con la collaborazione ed il concorso degli Ordini e dei Collegi professionali che rappresentano la partnership adeguata e qualificata. Infine ecco le attività per gli amministratori condominiali: si prevede l’attivazione di cicli didattici informativi sugli aspetti tecnici legati al risparmio energetico, con la trattazione delle questioni di natura legale che coinvolgono questa possibile tipologia di utenza allorché essa decida d’intraprendere iniziative di riqualificazione energetica degli immobili (ripartizioni millesimali dei costi, gestione dei vantaggi economici, criteri decisionali). Nelle esposizioni formative si illustreranno esempi sulle opportunità economiche che derivano dall’adozione di sistemi di isolamento e miglioramento impiantistico degli edifici, gli sgravi fiscali a cui accedere, nonché alcuni esempi di valutazione pratica, con esposizione di casi già attuati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento