Annullata la quinta edizione della Camminata degli Zombie: "Favoriti chissà quali interessi"

L'associazione Next ha cancellato l'evento di sabato a Venezia dopo la restrizione d'orario imposta dal Comune: "Vogliamo capire, il sindaco parli con noi. Mai causati disordini in 4 anni"

"Vogliamo capire perché una manifestazione già autorizzata, a ottobre scorso, a 5 giorni dall'evento riceve una restrizione d'orario che non ne consente lo svolgimento". Chi scrive è l'associazione Next, organizzatrice della Zombie Walk, la camminata dei morti viventi, giunta alla sua quinta edizione a Venezia, in occasione dell'apertura dei festeggiamenti del Carnevale 2018. Ma quest'anno le cose sono andate diversamente.

Venezia a inizio Carnevale è tornata a essere assediata da orde di zombie. Foto e video

Carnevale, festa veneziana sull'acqua, corteo, Ambulanti. Fine settimana ricco di appuntamenti

Restrizione d'orario

"La Zombie Walk Venezia 2018 prevista per sabato è stata annullata a causa della restrizione che il Comune di Venezia", ha notificato all'associazione Next lunedi, lo svolgimento dell'evento è stato previsto infatti solamente dalle 8 alle 13, anzichè dalle 10 alle 18, come di consueto.

Scrive la Next: "A nulla sono valsi i tentativi di far capire che la manifestazione non poteva essere svolta in quegli orari: l'amministrazione non sembra comprendere la portata di questa decisione. Decine gli sponsor tra cui televisioni nazionali e internazionali, una cinquantina le prenotazioni alberghiere cancellate, e centinaia di biglietti treno non rimborsabili, giorni di ferie, cambi turno e giorni di riposo di partecipanti. Gli appassionati che interpretano gli Zombie non sono solo persone che vengono per passare una giornata in compagnia, ma tra di loro vi sono veri e propri artisti del trucco, della costumistica e degli effetti speciali, tutti professionisti che come gli anni precedenti mettono a disposizione le loro arti".

"Mai causati disordini"

La Next chiede di capire la scelta dell'amministrazione. "Si vogliono favorire altri interessi? - si domanda l'associazione -. Discutibile il problema sollevato della concentrazione di persone nella città, visto che è sotto gli occhi di tutti come alle 14 del pomeriggio del primo giorno di carnevale la città non sia mai stata sotto pressione - commenta-. Non ci sono mai stati disordini causati dalla Zombie Walk, abbiamo sempre avuto ottimi rapporti con la Digos di Venezia. La riduzione d'orario invece non permette a centinaia di persone provenienti da fuori regione di avere la possibilità di parteciparvi. 

Incontro con Brugnaro

E ora gli organizzatori della camminata chiedono di parlare con il sindaco Brugnaro. "La Zombie Walk è un evento che coinvolge un turismo 'sano', e non il 'mordi e fuggi', elemento sul quale il sindaco Luigi Brugnaro ha centrato la campagna elettorale, e che evidentemente non vale per la nostra iniziativa. Che sia a conoscenza o meno della decisione che ci ha coinvolto, lo invitiamo ad avere un incontro per poter capire gli elementi che l'hanno determinata e per chiarire dove si collochi una delle manifestazioni ormai più famose del Carnevale della città: la camminata dei 'non morti'."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ovvio che ci sono altri interessi.....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Documenti del XIV secolo recuperati a Boston: erano stati rubati 70 anni fa

  • Cronaca

    Distruggono un autobus e postano i video sui social, baby vandali denunciati

  • Eventi

    Toniolo, nasce On Stage: Ron canta Dalla, atteso omaggio a Morricone

  • Cronaca

    Assalto in farmacia armati di taglierino: banditi fuggono con l'incasso

I più letti della settimana

  • Lutto a Martellago e nel Veneziano per la morte improvvisa di Andrea Priviero

  • Succede in palestra a Mestre: gli addetti alle pulizie entrano nello spogliatoio femminile senza avvertire

  • Incidente in A4 direzione Venezia, morto un 39enne di Noventa di Piave

  • Carlotta è stata trovata: era nella barca dei genitori al porto di Jesolo

  • Trovato morto in casa dalla mamma: è overdose

  • Divieto di targa straniera, prime multe e sequestri in provincia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento