lunedì, 21 aprile 13℃

Nascondono l'auto rubata nel garage di un amico, lui fa la spia: arrestati

E' successo sabato sera a Marghera, quando un 25enne di origine romena e un 19enne cittadino moldavo sono stati fermati dalla polizia e accusati per il reato di ricettazione

La redazione 9 aprile 2012

Mai fidarsi degli amici. Se non nascondesse una vena di criminalità, la questione potrebbe riassumersi in questi termini. Due giovani dell'est Europa sono stati arrestati dalla polizia di Venezia per aver parcheggiato un’auto rubata nel garage di un loro conoscente.

È quanto successo a Marghera, in via Catene, alle 19 di sabato scorso, quando uno straniero ha chiamato il 113 segnalando, appunto, che un suo conoscente aveva parcheggiato nel garage una macchina presumibilmente rubata. La pattuglia delle volanti è immediatamente intervenuta sul posto, accertando l’effettiva provenienza illecita della vettura, oggetto di un furto avvenuto lo scorso 4 aprile a Mirano.

Annuncio promozionale

Subito dopo sono scattati i controlli nella zona, che hanno permesso agli agenti di rintracciare i due uomini colpevoli del furto, E.I., un 25enne di origine romena e G.N., un 19enne di origine moldava. Entrambi sono stati arrestati e condotti in carcere per il reato di ricettazione, mentre l'auto è stata sequestrata e portata in questura per ulteriori accertamenti.
 

Marghera
Marghera
ricettazione

Commenti