Ricercato per rapine ed estorsioni, si nascondeva in albergo: arrestato

Un 26enne è stato raggiunto dai carabinieri in una struttura lungo la Triestina, a Musile di Piave

Un ragazzo di 26 anni, condannato per una serie di reati commessi tra il 2009 e il 2014, è stato bloccato e arrestato stanotte dai carabinieri. Si nascondeva all’interno di un hotel lungo la strada Triestina, nel territorio di Musile di Piave. Una volta registrato, i dati inviati dalla struttura alla questura hanno fatto scattare l'alert e quindi l'intervento delle forze dell'ordine: nei minuti successivi due pattuglie della compagnia di San Donà sono arrivate sul posto e hanno fatto irruzione nella stanza in cui il criminale alloggiava, trovandolo in compagnia di due prostitute.

In carcere

Il giovane (M.A., romeno, pluripregiudicato) non ha apposto resistenza ed è stato prelevato e accompagnato alla sede del comando di San Donà; poi, al termine delle formalità di rito, trasferito al carcere di Venezia. Deve scontare 3 anni e 2 mesi di pena per un cumulo pene emesse dalla procura di Brescia: è accusato dei reati di rapina, estorsione e sequestro di persona, tutti commessi nella provincia di Brescia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • Barca finisce in secca, volo dell'elicottero per recuperare quattro persone

Torna su
VeneziaToday è in caricamento