Coltiva canapa indiana tra le piante di pomodoro, arrestato pescatore di Cavallino

L'uomo, 55enne, cedeva droga ad alcuni consumatori del posto. In casa piante in soffitta ad essiccare, marijuana già pronta ed un'apparecchiatura che serviva a tritare le foglie

Da tempo i carabinieri della stazione di Cavallino Treporti (VE) avevano il sospetto che M. M., 50enne, pescatore di Cavallino, cedesse stupefacente ad alcuni consumatori residenti nello stesso comune e, dopo avere raccolto alcuni indizi in proposito, nel pomeriggio di ieri hanno deciso di dare un’occhiata approfondita alla sua abitazione di residenza. I militari, coordinati dal nuovo comandante della stazione, il maresciallo Cosimo Sorice, hanno impiegato poco a trovare, occultata tra le piante di pomodoro, una pianta di canapa indiana dell’altezza di oltre un metro, così hanno proseguito con una perquisizione più accurata, che è stata estesa a tutti i locali abitativi.  

 

L’attività si è conclusa con il rinvenimento di altre due piante collocate in soffitta ad essiccare, due barattoli di vetro contenenti marijuana già pronta l’utilizzo ed un'apparecchiatura che serviva a tritare le foglie per il consumo finale. L'uomo è stato dichiarato in arresto e, come disposto dal Pubblico Ministero, è stato accompagnato nella sua abitazione,  agli arresti domiciliari. Questa mattina in tribunale il rito direttissimo, al termine della quale il giudice lo ha condannato alla pena di un anno di reclusione, convertita in due anni di libertà controllata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento