Adescata sul web e violentata, arrestato anche l'ultimo aguzzino

Martedì è finito agli arresti domiciliari il 32enne moldavo residente a Fiesso che lo scorso ottobre insieme ad altri due aveva violentato una ragazza a Vigonza

L’avevano adescata attraverso Facebook, contattandola e conquistando la sua fiducia a colpi di messaggi e di “post”. A lusingarla sul social network il più giovane del gruppetto dei tre che l’aveva convinta a uscire insieme: poi, a Vigonza, la violenza.

Si erano trovati in una cascina di Vigonza e avevano abusato di lei: come riporta Il Gazzettino, oltre ad un 19enne di origine moldava e a un 38enne rumeno, già trovati e arrestati, ora gli inquirenti sono riusciti a dare un nome e un volto all’ultimo stupratore. Si tratta di un 32enne residente a Fiesso d'Artico, anche lui di origine moldava, operaio. Si trova ora agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento restrittivo richiesto dal pubblico ministero è stato eseguito dai carabinieri di Montegrotto l’antivigilia di Natale: l'uomo è stato rintracciato e scoperto grazie alle intercettazioni telefoniche, ma sono state utili anche le descrizioni fornite dalla ragazza, specialmente quella dell'auto utilizzata dall'operaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento