Scoperti a scassinare le auto dei bagnanti parcheggiate a Bibione, coppia in arresto

Operazione della polizia municipale sabato pomeriggio: i due sono stati osservati mentre si spostavano di macchina in macchina alla ricerca di refurtiva

Doppio arresto eseguito dalla polizia locale di Bibione a pochi passi dalla spiaggia. Le manette sono scattate per G.B., 37 anni, e S.H. 32 anni, entrambi di Udine. Tutto è iniziato quando, nel pomeriggio di sabato, una pattuglia in borghese ha intercettato un’auto che transitava lentamente vicino ad altre macchine in sosta nel parcheggio di via del Mare, accesso principale per la spiaggia libera. L’uomo è stato visto scendere dalla macchina e ha iniziato, fingendosi un bagnante con asciugamano e stuoia, ad osservare con un'attenzione sospetta i veicoli parcheggiati.

Furto

A un certo punto ha scelto il proprio obiettivo: si è fermato dietro un furgone e ne ha forzato la serratura del portellone posteriore, dopodiché si è introdotto nell'abitacolo alla ricerca di refurtiva, portandosi via poche decine di euro. Intanto la donna faceva da palo, controllando l’eventuale arrivo di proprietari o testimoni. Dopo un altro tentativo andato a vuoto, i malviventi si sono allontanati. Ad attenderli al varco, però, c'erano tre pattuglie della polizia locale.

Condanna

"I due sono stati tratti in arresto e subito immobilizzati e trasferiti nella cella di sicurezza del Comando", spiega il dirigente della Municipale, Andrea Gallo. Per entrambi il giudice lunedì mattina ha emesso una condanna; 10 mesi all’uomo e otto mesi alla ragazza per furto pluriaggravato e detenzione di arnesi da scasso. Appena nei prossimi giorni sarà emesso il mandato di carcerazione per loro si apriranno porte del carcere di Pordenone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • e risarcimento dei danni con i.soldi che.prendono stando in.carcere....

Notizie di oggi

  • Cultura

    Si apre il Carnevale a San Marco, protagoniste le 12 Marie in corteo

  • Mestre

    Controlli a tappeto a Mestre: blitz in 5 negozi, tutti irregolari: 100mila euro di multe

  • Cronaca

    Violenza, minacce, attentati: «Siamo i Casalesi, devono avere paura di noi»

  • Cronaca

    Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

Torna su
VeneziaToday è in caricamento