«Butta tutto, è arrivata la polizia»: in manette 47enne sorpreso a spacciare cocaina

L'arresto a Chioggia nella tarda serata di ieri. Gli agenti hanno esteso la perquisizione all'abitazione dell'uomo, trovando l'occorrente per la preparazione delle dosi

Ha ceduto una bustina di cocaina sotto gli occhi dei poliziotti che ne stavano monitorando i movimenti. Nella tarda serata di ieri, gli agenti di polizia di Chioggia hanno stretto le manette ai polsi a G.V., 47enne siciliano residente in città. In casa, l'uomo nascondeva altro stupefacente, oltre a tutto l'occorrente per confezionare le dosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sorpreso a spacciare cocaina a Chioggia

A seguito della perquisizione personale, gli agenti hanno deciso di proseguire gli accertamenti anche presso l'abitazione dell'uomo. «Butta via tutto, è arrivata la polizia», queste sarebbero state le parole del 47enne all'indirizzo della moglie dopo aver varcato la soglia di casa accompagnato dagli uomini in divisa. Negli attimi successivi, avrebbe cercato di divincolarsi dalla presa degli agenti, spingendoli e mordendone uno alla mano. A quel punto, una volta neutralizzato il delinquente, i poliziotti hanno perlustrato l'abitazione, trovando marijuana, nonché bilancini e tutto l'occorrente per pesare la droga e preparare le dosi. Al termine degli accertamenti di rito, l'uomo è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa della convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento