Arrestato con 500 grammi di erba l'aveva denunciato la sua ragazza

All'arrivo nella casa dello spacciatore i poliziotti si sono visti costretti a separare i due fidanzati e il 34enne ha aggredito anche gli agenti

La droga sequestrata

Nel pomeriggio di domenica tre volanti della questura di Venezia hanno proceduto all’arresto di un cittadino nigerino di 34 anni, che si è reso responsabile dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il tempestivo intervento della squadra volante è stato reso possibile grazie alla segnalazione effettuata dalla compagna dell’arrestato che ha indicato agli agenti giunti sul posto il luogo dove poter rinvenire la marijuana che l'uomo nascondeva sotto il materasso del suo letto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LITE IN CASA - Giunti sul posto, i poliziotti si sono trovati costretti a sedare una violenta lite tra i due fidanzati che si rinfacciavano l’una la stanchezza per l’attività di spaccio di lui, l’altro i continui tradimenti di lei. Il personale della volanti, dopo un’attenta perquisizione, ha rinvenuto altri 500 grammi di “erba”. Il 34enne, in evidente stato di agitazione, ha tentato di scagliarsi contro la compagna costringendo gli operanti a frapporsi tra i due e a precipitarlo a terra per renderlo inoffensivo. Per liberarsi dalla presa degli agenti, il nigeriano ha colpito con pugni e gomitate gli agenti che hanno portato traumi e escoriazioni giudicati guaribili in tre giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • Pestaggio nella notte a Jesolo, uomo in ospedale lotta tra la vita e la morte

Torna su
VeneziaToday è in caricamento