Arrestato per spaccio, in carcere resta in attesa di estradizione

Un cittadino 35enne moldavo, rintracciato dalla polizia di Stato a Marghera mentre si trovava dal fratello, anche lui ai domiciliari

Polizia di Stato, archivio

Già condannato al suo Paese per spaccio, un cittadino moldavo, C.D., trentacinquenne, gravato da un provvedimento di estradizione emesso dall’autorità giudiziaria moldava per una condanna a 8 mesi di reclusione, è stato arrestato dalla polizia di Stato a Marghera, qualche giorno fa. L'uomo è stato rintracciato in occasione di un controllo nell’abitazione del fratello, che si trova ai domiciliari.

Estradizione

Oltre al mandato di arresto internazionale, C.D. è risultato gravato anche da un ordine di carcerazione di undici mesi per tentata rapina. Per lui si sono aperte le porte del carcere, dove si trova ora a disposizione del presidente della Corte d’Appello di Venezia, che deciderà in merito alla richiesta di estradizione dell’autorità moldava.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento