Asili nidi e materne: il Comune di Venezia assume 47 insegnanti a tempo indeterminato

Saranno 32 quelli con profilo di educatore assistente all'infanzia, 15 gli educatori di scuola materna. Romor: "Abbiamo lavorato con l'obiettivo di rispondere alle esigenze delle famiglie"

La Giunta comunale ha approvato la “Programmazione del fabbisogno di personale educatore per l'anno 2016” che stabilisce l'assunzione a tempo indeterminato di 47 insegnanti, dei quali 32 con un profilo di educatore assistente all'infanzia e 15 con il profilo di educatore alla scuola materna sulla base di quanto stabilito dalla legge n. 160 del 7 agosto 2016 e ricorrendo, quindi, alle graduatorie di concorso attualmente in vigore per coprire il fabbisogno di personale.

"Un'ulteriore dimostrazione di quanto il sindaco Luigi Brugnaro e tutta la Giunta, tralasciando le strumentali e sterili polemiche di alcune forze politiche e di parte dei sindacati, abbiano lavorato in tutto questo periodo affinché l'anno scolastico possa iniziare senza impedimenti - commenta l'assessore alle Politiche educative Paolo Romor - Lavoriamo con l'obiettivo di rispondere alle esigenze delle famiglie e dei bambini e per porre rimedio alle situazioni di precariato che questa amministrazione ha ereditato dalle precedenti e che si sono determinate nel corso di oltre un decennio per il personale educatore e docente. Così, dopo approfondita valutazione di tutte le possibili alternative, abbiamo confermato la scelta della gestione diretta dei servizi da parte dell'Amministrazione, avvalendosi, dopo opportuni colloqui personali, dell'esperienza e professionalità di chi, per anni, ha già operato nel settore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Giunta ha anche approvato il nuovo "Regolamento per il personale educatore e docente dei nidi e scuole dell'infanzia". Il testo, che disciplina non più solo l'organizzazione degli insegnanti di asili nido e delle scuole dell'infanzia, ma anche quella del personale ausiliario non docente, introduce nuovi elementi con lo scopo di migliorare i servizi offerti. Tra le principali novità, si segnala che la gestione del personale comunale dei servizi educativi avverrà in forma unitaria, tramite uffici, anche decentrati sul territorio, che saranno coordinati e diretti dal settore competente per i servizi educativi e scolastici al quale faranno capo tutte le funzioni di gestione, anche operativa, di organizzazione e di controllo dei servizi. In forma sperimentale, inoltre, l'orario dei nidi e delle scuole materne sarà prolungato di 30 minuti uniformandolo in una fascia oraria che va dalle 7.30 alle 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento