Alloggi pubblici, 800 sono inutilizzabili. Servono 14 milioni, emergenza occupazioni

Dati di Ater relativi a Venezia, isole e terraferma. Lavori in corso per 211 alloggi, ma mancano fondi. Arrivano quelli di Altobello e Giudecca, allarme al rione Pertini

Oltre mille appartamenti sfitti (1.002, per la precisione): di questi, 791 in cattive condizioni tali che non è possibile assegnarli. Impianti da sostituire, lavori di fondo, locali insalubri. Sono circa il 20% degli alloggi pubblici di proprietà dell'Ater, spazi che dovrebbero essere destinati a chi ne ha diritto ma che di fatto sono inutilizzabili. I dati - come riportano i quotidiani locali - sono stati esposti nel corso della VII commissione consiliare del Comune di Venezia, tenutasi mercoledì.

Gli alloggi in totale sono 5.184, di cui 2.040 in centro storico, 262 tra Lido e Pellestrina, 244 tra Murano e Burano, quindi 637 nella municipalità di Marghera, 183 in quella di Chirignago e Zelarino, 632 a Favaro e 1.186 nella municipalità di Mestre-Carpenedo. Dei 1.002 sfitti, Ater sta intervenendo su 211 (compresi 25 in via Mutinelli a Mestre, destinati al personale in servizio delle forze dell’ordine). Ma la questione principale riguarda appunto i 791 alloggi non in condizione di essere affittati e in cui non è ancora partito alcun intervento di sistemazione. Per i lavori, è stato calcolato, servirebbero oltre 14 milioni di euro. Solo per 313 di essi al momento ci sono i fondi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le buone notizie arrivano dal quartiere Altobello di Mestre, dove entro anno saranno a disposizione 36 appartamenti, e da campo Marte alla Giudecca, dove stanno per iniziare i lavori per metterne in funzione altri 19. Nel frattempo però dilaga il fenomeno delle occupazioni, soprattutto in terraferma: secondo Ater non è semplice, per una serie di questioni burocratiche, intervenire efficacemente per sfrattare gli abusivi. Il Comune si è impegnato per affrontare con urgenza i casi più problematici, come quello del rione Pertini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento