Un magazzino su 4 ruote di attrezzi rubati nei cantieri: conducente denunciato

L'uomo, un 40enne macedone, è stato fermato nel weekend in Romea dai carabinieri di Mira

È stato fermato per un controllo di rito mentre stava percorrendo la statale Romea a bordo di un'anonima auto familiare. Nel fine settimana i carabinieri della tenenza di Mira hanno denunciato in stato di libertà un 40enne originario della Macedonia: all'interno del suo veicolo, infatti, nascondeva un vero e proprio magazzino ambulante di attrezzatura professionale per l'edilizia. Trapani, avvitatori, demolitori, seghe, mole a disco, miscelatori e altri attrezzi minori.

Indagini in corso

L'uomo alla guida, all'atto del controllo, non ha saputo giustificare il possesso di quella vera e propria officina su quattro ruote. A seguito dei controlli di rito, i militari dell'Arma sono risaliti alla "paternità" di parte degli attrezzi, trafugati da un cantiere edile lo scorso 18 marzo e restituiti ai legittimi proprietari. Intanto proseguono i riscontri del caso per identificare eventuali complici e accertare il compimento di altri episodi criminosi in zona.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Festa della Liberazione, celebrazioni diffuse in tutta Venezia | VIDEO

  • Cronaca

    Provvedimenti del questore contro i maggiorenni delle bande violente

  • Cronaca

    Festa di San Marco, Moraglia: «Attentati in Sri Lanka non lascino indifferenti»

  • Cronaca

    Primo Maggio tra le corsie, rose rosse ai lavoratori del commercio

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Schianto frontale tra due auto: grave un ragazzo di 23 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento