Atvo, "SicuraMente": la protezione civile nelle scuole. Iniziativa sperimentale a San Donà

L'azienda di trasporti si dimostra ancora una volta impegnata nel diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole. Progetto esteso a sei istituti superiori di San Donà di Piave

Con "Lares SicuraMente" il progetto di protezione civile entra per la prima volta in Italia negli istituti superiori. Continua per Atvo l’impegno di cultura della sicurezza, che l’azienda di trasporti sta portando avanti da anni all’interno delle scuole, attraverso varie iniziative.

La protezione civile nelle scuole

Da venerdì parte in sei istituti superiori di San Donà di Piave, ovvero Itts Volterra, Itc Alberti, Iis Scarpa-Mattei, Liceo Scientifico Galilei, Liceo Classico Montale e Licei San Luigi, il progetto, patrocinato dal dipartimento della protezione civile. "Un cittadino informato sui rischi con cui deve convivere è un cittadino più sicuro - commenta il presidente Atvo, Fabio Turchetto - Solo così è possibile innescare un processo virtuoso che, partendo dalla conoscenza, conduca alla coscienza e alla salvaguardia di se stessi e dell’ambiente circostante. Sono stati scelti gli istituti di San Donà di Piave perché, essendo un progetto sperimentale, primo in Italia, avevamo bisogno di individuare un’area con un’alta concentrazione di scuole".

Di cosa si tratta

"SicuraMente" è un progetto sperimentale di educazione e orientamento alla cultura della protezione civile, della sicurezza e dell’autoprotezione dai rischi. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - dipartimento della protezione civile, patrocinato da enti di ricerca nazionale. Lares Italia è l’unione nazionale laureati esperti in protezione civile.

Come sis volge

Il progetto è rivolto alle classi terze e nello specifico a due classi per ogni istituto. Le lezioni per ogni classe sono fissate in 12 ore, articolate in 3 moduli da 4 ore, comprensivi del test finale. "La matura sensibilità ai temi della salvaguardia del territorio - commenta il direttore Atvo, Stefano Cerchier - dell’ambiente e della sicurezza civile, richiede iniziative di natura sociale ed educativa, finalizzate a diffondere una cultura della protezione civile, capace di orientare verso comportamenti consapevoli e corretti. Questa iniziativa, che per la prima volta in Italia entra negli istituti superiori, fa parte di un percorso che Atvo sta facendo da tempo con le scuole del territorio e che nei prossimi giorni vedrà nuovi sviluppi per i ragazzi più piccoli".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mestre

    Scoperti cinque ostelli abusivi a Mestre, maxi multa da 16mila euro

  • Attualità

    Nominato il nuovo questore di Venezia: è Maurizio Masciopinto

  • Attualità

    I kayak possono tornare a navigare nei rii di Venezia

  • Cronaca

    Incassò 400mila euro con prestiti da usura: in manette

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un albero: morto il conducente

  • Eroina, quarta overdose in un mese: trovata morta una 36enne

  • Incidente in Valsugana: muore motociclista veneziano

  • Conto salato al momento di disdire il contratto con la compagnia telefonica: quasi 800 euro

  • Sciopero del personale Trenitalia, 24 ore di stop

  • In marcia per il clima, Venezia raccoglie l'appello: studenti attivisti assaltano la laguna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento