Guida l'autobus per 13 ore di fila, la carta conducente è di un altro: patente ritirata

L'autista, alla guida di un mezzo con targa della Repubblica Ceca, è stato sanzionato per 850 euro dalla polizia locale di San Donà. I controlli risalgono a mercoledì

Era riuscito a guidare per 13 ore consecutive, superando la soglia massima di ore consentite dalla legge. Il trasgressore, l'autista di un autobus con targa ceca, è stato sorpreso mercoledì dagli uomini della polizia locale di San Donà di Piave nel corso di un controllo sulla Statale 14. Lo stratagemma utilizzato era quello di utilizzare la carta conducente di un altra persona non presente a bordo.

Lo stratagemma

L'autista è stato sanzionato per 850 euro, e si è visto ritirare seduta stante sia la patente di guida che la carta conducente. Durante la stessa sessione di controllo, gli agenti della Municipale hanno sanzionato un veicolo inglese che circolava in Italia senza la prescritta revisione periodica ed un autotrasportatore trevigiano con i pneumatici talmente consumati tanto da mettere a repentaglio la stabilità del mezzo.

«Controlli fondamentali per la sicurezza»

«I controlli sull'autotrasporto sono molto importanti - ha commentato il comandante della polizia locale di San Donà Marino Finotto - ll mancato rispetto dei tempi di interruzione della guida e delle caratteristiche di sicurezza dei veicoli rappresentano un reale pericolo per l'incolumità di tutti gli utenti della strada e sono causa di incidenti stradali spesso gravi di cui poi si leggono le conseguenze sulla cronaca nazionale e locale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento