← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Autobus tra Mestre e aeroporto, protesta di un utente: "Turisti disinformati e a rischio"

Redazione

Caos per chi viaggia tra l'aeroporto e il centro di Mestre, la segnalazione di un utente: "Uso giornalmente il bus Actv linea 15 che collega la stazione dei treni di Mestre (piazzale Favretti) con l’aeroporto di Tessera. Dalla stazione di Mestre partono due linee di due compagnie differenti verso l’aeroporto di Tessera: Actv e Atvo. La prima (Actv) non è minimamente attrezzata al trasporto bagagli ma nessuno sembra preoccuparsene fino al primo incidente che vedrà qualche utente farsi male quando una delle numerose valigie caricate alla rinfusa in mezzo ai passeggeri (non esiste infatti la zona bagagli attrezzata nella linea 15, ma curiosamente la si può spesso ritrovare in autobus Actv che da Venezia portano a Mirano) volerà addosso a qualcuno in occasione di una delle tante rotonde del percorso, presa a velocità sostenuta.

Le due compagnie hanno ovviamente due diversi biglietti, ognuno con il proprio logo stampato in maniera tutt’altro che evidente. Da anni assisto frequentemente alla stessa scena: il turista che si reca alla biglietteria acquista il biglietto di una compagnia, sale su un bus diretto in aeroporto dell’altra compagnia, e alla difficoltà a convalidare il titolo di viaggio a bordo si sente dire da qualche passeggero che ha il biglietto sbagliato. All’autista, giustamente impegnato nella conduzione del mezzo, non resta che confermare l’errore, lasciando il passeggero, spesso straniero, nell’imbarazzo di non sapere cosa fare e di essere imbarcato in un mezzo di cui non ha regolare titolo di viaggio pur avendo pagato il biglietto.

Mi chiedo se sia normale che il turista, pur colpevole di disattenzione da parte sua , che paga ben 8 euro sia per Actv che per Atvo per il tragitto Mestre-aeroporto, sia letteralmente abbandonato a se stesso dal punto di vista di una corretta informazione di viaggio, anche perché questo scherzetto gli costa il doppio biglietto se non la multa".

Altra lamentela riguarda lo spostamento del capolinea: "L'innovazione introdotta da Actv da gennaio di quest’anno ha spostato il capolinea da piazzale Favretti a via Torino, cambiamento di cui tutti gli utenti non mancheranno di far giungere i ringraziamenti soprattutto all’approssimarsi di un inverno freddo e piovoso che passeremo tutti assieme ai numerosi viaggiatori 'ampiamente valigiati', serenamente esposti alle intemperie sotto una tettoietta (degna della stazione di Barbie) non si sa per quale illuminata teoria in materia di gestione dei trasporti e di benessere dell’utenza".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
VeneziaToday è in caricamento