La madre scende e il bimbo resta "prigioniero" nel Suv: intervengono i vigili del fuoco

Fuori programma nella tarda mattinata di martedì a Noventa di Piave, all'altezza del ristorante "Le Caprice". Un piccolo di 2 anni era rimasto chiuso in una Bmw X5

Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per aprire l'auto ed estrarre quel bimbo (o bimba) "imprigionato" nell'abitacolo. Per fortuna il piccolo sarebbe rimasto più o meno tranquillo. La disattenzione di una mamma martedì mattina, poco prima di mezzogiorno, ha causato un certo trambusto nelle vicinanze dell'outlet di Noventa di Piave: una volta scesa dal suo suv Bmw X5, si è accorta che dentro era rimasto il suo figlioletto di 2 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento in un parcheggio

Evidentemente qualcosa è andato storto e da fuori non era più possibile aprire le portiere per estrarlo: per questo motivo sul posto si è portata una squadra dei vigili del fuoco di San Donà, che in pochi minuti ha riportato la situazione alla normalità. E la madre ha potuto riabbracciare il suo piccolo. Le operazioni sono avvenute in una zona adibita a parcheggio dietro l'hotel Base, più o meno all'altezza del ristorante Le Caprice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento