Mostra del Cinema, Bellocchio: "Io sconfitto ma non sono un provinciale"

"L'eutanasia, la tragedia o il dramma del fine vita sono forse un tema provinciale? Accetto la decisione della giuria, ma non le critiche", spiega il regista all'indomani dei verdetti

 

"Ho partecipato alla competizione e sono stato sconfitto. Questa è un'indubbia verità". Così Marco Bellocchio, in una dichiarazione firmata, commenta il verdetto della giuria della Mostra del cinema di Venezia che si é chiusa ieri senza nessun riconoscimento al suo film in concorso Bella addormentata, ispirato alla vicenda di Eluana Englaro. E che oggi lo vede protagonista della discussione sulla sua mancata vittoria, e sull'ennesima sconfitta del cinema italiano. 
 
"Era nel conto. Lamentarsi, no. Ora mi viene in mente - aggiunge Bellocchio - un po' scherzosamente di Charles Aznavour nella versione italiana e quel passaggio 'la dignita' devi salvarla malgrado il male che tu senti, devi partir senza tornar...'". Continua Bellocchio: "La sola cosa che mi viene da pensare é la critica, pare di un membro della giuria, rivolta al cinema italiano, che sarebbe troppo provinciale, autoreferenziale, non si occuperebbe di temi universali". E il regista si scalda, non ci sta: "Ora io di questa imbecilità io ne ho piene le scatole. L'eutanasia, la tragedia o il dramma del fine vita sono forse un tema provinciale? Accetto la decisione della giuria (avendo accettato di partecipare al concorso) che ha giudicato secondo la sua idea di bellezza: i film premiati erano i più belli. Basta. Ma non ci vengano a dare lezioni su cosa gli italiani dovrebbe raccontare al cinema".
(ANSA)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento