Blitz negli appartamenti degli abusivi, agenti sequestrano 4231 giocattoli non a norma

L'operazione della polizia locale di Bibione è scattata all'alba di giovedì. Gli agenti in borghese hanno atteso i venditori fuori dalle abitazioni, e hanno proceduto con i sequestri

Dopo i blitz in spiaggia, in pineta e nei negozi, gli ultimi controlli sono scattati in due appartamenti a Bibione. Nella cittadina balneare non c'è tregua alla lotta contro l'abusivismo commerciale: quella che è stata definita "task force contro l’illegalità commerciale" ha colpito di nuovo, con il sequestro di 4231 giocattoli non a norma dal punto di vista della sicurezza del consumatore.

Dieci agenti in borghese

"Il blitz - ha spiegato il comandante della polizia locale, Andrea Gallo - è scattato all'alba di giovedì mattina, quando 10 agenti in borghese hanno atteso l'uscita da due appartamenti di alcuni venditori: all’atto del controllo su strada sono stati ritrovati nelle loro borse giocattoli non a norma con sanzioni di natura penale, ragion per cui si è potuta estendere la perquisizione agli appartamenti da dove erano appena usciti". Tra la merce sequestrata penalmente ci sono giocattoli gonfiabili, kit di palloncini trasparenti, freccette luminose: tutta merce che avrebbe fruttato almeno 20mila euro dalla vendita in spiaggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perquisizioni negli appartamenti

Per i venditori controllati e i titolari dei contratti di affitto dei due appartamenti perquisiti scatteranno le segnalazioni alla Procura delle Repubblica di Pordenone e verranno avviate le indagini sui fornitori. Sempre durante i controlli su strada, un venditore è stato bloccato con 640 occhiali: anche per lui è scattato il sequestro amministrativo per trasporto di merce senza giustificato motivo, in applicazione alle norme comunali sul trasporto di merce. "La lotta all’abusivismo commerciale - ha proseguito Gallo - ha registrato solo nelle ultime tre settimane il sequestro di quasi 12mila pezzi che sul mercato avrebbero fruttato 70mila euro. I servizi naturalmente non si fermano neppure in spiaggia dove i controlli sono quotidiani. Altri blitz sono in programma per tutta l’estate in quanto il fenomeno va contrastato giorno dopo giorno senza battute d’arresto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

  • Auto fuori strada, morto un uomo

  • Lite finisce nel sangue: 37enne accoltella l'ex suocero

Torna su
VeneziaToday è in caricamento