Botteghe di San Marco, prorogate a ottobre e senza interessi le scadenze dei canoni

Passato ieri sera in commissione l'emendamento del deputato Pd Pellicani

Una boccata d’ossigeno per le botteghe di Piazza San Marco, in grande difficoltà dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Ieri sera è passato in Commissione finanze e attività produttive l'emendamento a tutela delle imprese che svolgono attività negli immobili dello Stato, presentato dall'onorevole Nicola Pellicani. Gli esercizi commerciali che occupano questi edifici, quindi, vedranno posticiparsi al 31 ottobre il pagamento dei canoni, senza il pagamento di interessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nell'ambito del Decreto Milleproroghe - ha sottolineato Pellicani - era già stato approvato un mio emendamento a tutela delle Botteghe Storiche di Piazza San Marco, che prevedeva la proroga fino al 31 dicembre 2021 della durata delle concessioni e delle locazioni rilasciate o rinnovate in città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento