Il sindaco Brugnaro convinto sulle Ztl a Mestre: "La gente ha diritto di vivere"

La risposta ai commercianti che si lamentano delle nuove limitazioni: "Non sono i 50 metri da fare a piedi a far cambiare idea ai clienti. Avviene in tutte le città del mondo"

Zone a traffico limitato in centro a Mestre, il sindaco non ha dubbi e risponde a chi si lamenta delle nuove limitazioni: "Si tratta di un tratto di via Mestrina, al di là di corso del Popolo: c'è una sala giochi ingombrante, di notte si creano situazioni di disagio lì davanti. I cittadini di quella zona hanno dato vita ad un comitato e insistito perché ci fosse una limitazione al traffico. La gente ha diritto di vivere, siamo in centro città. Non sono i 50 metri da fare a piedi a far perdere clientela ad un locale".

Diversa la situazione in via Verdi, dove, ricorda il primo cittadino, la scelta è stata fatta semplicemente perché la zona pedonalizzata e pavimentata (voluta dalla precedente amministrazione) non è transitabile dalle auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento