"Bravi nello studio, bravi nello sport": Ca'Foscari e Iuav offrono 4 borse di studio

Finanziare lo sport entro un contesto accademico è una pratica made in USA che si sta affermando anche in Italia: da ormai 9 anni le Università veneziane supportano il progetto

Iscrizione gratuita per l’anno accademico 2016/2017 all’Università Ca’ Foscari e all’Università Iuav di Venezia per atleti pallavolisti e un rimborso spesa da 1.500 euro con il CUS Venezia: quattro sono le borse di studio (due per Ca’ Foscari, due per Iuav) messe a disposizione dal Centro Universitario Sportivo Venezia e rivolte ad atleti pallavolisti, maschi e femmine, che si impegneranno a partecipare nell’arco della stagione 2016/2017 all’attività agonistica di pallavolo maschile e femminile con le squadre del CUS Venezia.

Dalla prima edizione dell’iniziativa “Bravi nello studio, bravi nello sport”, nel 2008, all’edizione del 2015 hanno beneficiato della borsa 27 atleti provenienti dal Veneto e da altre regioni d’Italia. Alcuni di questi studenti si sono distinti nello studio e nell’attività professionale in giro per il mondo.

Il bando, aperto fino al 5 settembre 2016, è rivolto a studenti che si immatricolano all’anno accademico 2016/17 e a studenti regolarmente iscritti e prevede l’iscrizione gratuita per l’anno accademico 2016/2017 (con esclusione della tassa regionale per il diritto allo studio, la tassa minima di iscrizione e la marca da bollo di valore vigente) e un rimborso spesa annuo di 1.500 euro. Il bando è riservato a quanti non risiedono nel Comune di Venezia.

L’iniziativa nasce per sostenere gli studenti che intendono continuare a praticare lo sport durante il loro percorso di studio, evitando che gli stessi siano costretti ad interrompere l’attività per le problematiche relative alla condizione di studente fuorisede.

Massimo Zanotto, presidente del CUS Venezia: “E’ con grande soddisfazione che per il nono anno consecutivo lanciamo questa iniziativa grazie alla stretta collaborazione con le Università di Cà Foscari e IUAV. E’ un progetto innovativo che, come avviene in altre nazioni, dimostra attenzione per gli studenti che praticano sport, considerandolo una parte integrante del progetto formativo.”

Maria Antonietta Baldo, delegata alle attività sportive a Ca’ Foscari: “Siamo molto contenti di questa iniziativa che sostiene gli studenti meritevoli impegnati anche in attività sportive a livello agonistico. Lo sport è un valore, una esperienza formativa sul piano sociale e personale che il nostro Ateneo si impegna a promuovere in molti modi valorizzando l’impegno nello studio e quello agonistico.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stefano Munarin, delegato per lo sport all’Università Iuav di Venezia: “Siamo particolarmente soddisfatti di riproporre anche quest'anno questo bando perché è rivolto anche alle matricole, cioè a chi entra per la prima volta a far parte del grande mondo universitario di Venezia, premiando da un lato i buoni risultati scolastici e dall’altro l’interesse a condividere un’esperienza sportiva che sprona a fare squadra.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento