Il gelo della mattina fa le sue "vittime", 57enne scivola e si rompe il femore

Il freddo e l'umidità hanno reso il tratto tra piazzale Roma e la stazione ferroviaria molto insidioso. Stamattina ne ha fatto le spese una donna di Mestre

Il gelo formatosi nel corso della notte, unito alla forte umidità delle prime ore della giornata, stamattina ha reso particolarmente insidiosa la pavimentazione, in particolare nella zona tra piazzale Roma e la stazione ferroviaria.

Sono state almeno una decina le persone scivolate: a riportare le peggiori conseguenze è stata una 57enne di Mestre, caduta in fondamenta Santa Chiara, che ha riportato la frattura del femore. La prognosi è di sessanta giorni. I primi soccorsi sono stati portati dagli agenti della polizia municipale della sezione di Piazzale Roma, che hanno anche provveduto a segnalare ai passanti i tratti più pericolosi e contribuito allo spargimento di sale per rendere il selciato meno pericoloso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento