giovedì, 24 aprile 21℃

"Campagna contro microfisica della maleducazione": la cicca per terra

L'assessore all'ambiente Gianfranco Bettin presenta così l'iniziativa del Comune di Venezia e Veritas per combattere l'abitudine di gettare per terra le gomme da masticare

Redazione VeneziaToday 6 agosto 2012

Il Comune di Venezia e Veritas rilanciano la campagna contro l’abitudine di gettare per terra le gomme da masticare che, in particolare nelle piazze e in altri luoghi di pregio della città, producono danni crescenti. Le gomme si attaccano alla pavimentazione e, nel tempo, si imprimono in innumerevoli macchie nere di difficile rimozione, a differenza di altri rifiuti ugualmente fastidiosi e da non abbandonare ma più facili da ripulire (carte, cicche ecc.). Specialmente nelle zone più pregiate, infatti, occorre usare particolari e costose metodologie.

Prossimamente, a partire da Piazza Ferretto, uno dei luoghi più colpiti da questa pratica incivile, verrà sperimentato un metodo innovativo, che utilizza il  freddo prodotto da un getto di anidride carbonica in grado di polverizzare la gomma, metodo che riduce l’abrasione della pavimentazione anche se lascia leggermente sbiancata, rispetto al resto, l’area ripulita (ma saranno poi il tempo e l’uso normale a omologarne, presto, il colore).

“Confidiamo in questo sistema innovativo per ripulire le nostre piazze e strade - commenta l’assessore comunale all’Ambiente, Gianfranco Bettin - ma dobbiamo colpire alla radice questi comportamenti incivili - una vera e propria microfisica della maleducazione - che producono danni duraturi per riparare i quali dobbiamo sobbarcarci interventi difficili e costosi. Sarebbe perciò necessario aumentare drasticamente le sanzioni per chi se ne rende responsabile. Anche se è sempre bene confidare nel senso civico di tutti, multe più severe, soprattutto per chi getta per terra le fastidiosissime gomme da masticare, potrebbero rappresentare un deterrente”.

Annuncio promozionale

Gianfranco Bettin
gomme da masticare
Venezia

Commenti