Jesolo rilancia la campagna per la sicurezza stradale: “Pensa alla vita … guida con la testa”

Polizia Municipale in prima linea nell'iniziativa dal 2003. L'invito ai cittadini è per giovedì in piazza Milano, ma ci sarà una replica del progetto in varie altre città del Veneto

Riparte da Jesolo, città che le ha dato vita nel 2003, la campagna permanente per la sicurezza stradale. "Pensa alla vita... guida con la testa" attende giovani, adulti e bambini giovedì in piazza Milano, dal tardo pomeriggio fino alle 23. L’iniziativa rientra nella campagna “Dall’Adriatico alle Dolomiti”, e sarà itinerante in diverse città della regione Veneto, per un totale di 13 serate informative e di sensibilizzazione sulle tematiche della sicurezza stradale.

Uso del casco e delle cinture di sicurezza, rischi ed effetti derivanti dall’uso delle sostanze alcoliche e degli stupefacenti alla guida dei veicoli, comportamenti alla guida di ciclomotori e motocicli, uso del telefono alla guida. Per i bambini, sarà in distribuzione l’originale album sulla sicurezza stradale “La Scuola e la strada: le avventure di Mirtilla”, mentre giovani e adulti potranno mettersi alla prova con i simulatori di guida auto e moto, attrezzati con pannelli e materiale informativo riguardante le principali norme di comportamento: uso dei sistemi di ritenuta, guida dei ciclomotori e motocicli con l’uso del casco, guida in stato di ebbrezza alcolica. 

Per l’edizione 2017, oltre ai comandi di polizia locale della città che ospitano le serate informative, partecipano: Fmi, (Dipartimento di Educazione Stradale), l’Arcat Veneto (Associazione dei Club Regionale dei Club Alcologici Territoriali), Aifvs (Associazione Familiari Vittime della Strada), il Serd e le emergenze 118 dell’Aulss 4 Veneto Orientale, la Cri (Croce Rossa Italiana), la Croce Bianca, l’Avis, con le strutture territoriali e le sezioni locali di protezione civile.

“Sono orgoglioso che Jesolo sia capofila e promotrice della sicurezza sulla strada: penso soprattutto ai giovani che si recano numerosi sul litorale per divertirsi. È un’iniziativa che gode del pieno appoggio dell’amministrazione comunale", ha detto il sindaco Valerio Zoggia. “Il progetto mette in luce l’importantissimo ruolo educativo della polizia locale - afferma l’assessore all’Urbanistica e alla Sicurezza, Otello Bergamo -. È necessario promuovere una cultura della sicurezza tra giovani e adulti perché quando si è alla guida, la tutela dell’incolumità propria e delle altre persone deve essere sempre al primo posto".

“Questo progetto è un’occasione di confronto con i cittadini-utenti di tutte le età, con la finalità di contribuire all’educazione alla legalità e alla sicurezza stradale - sottolinea il comandante della polizia locale di Jesolo, Claudio Vanin -  facendo partecipare i cittadini al grande sforzo e impegno silenzioso quotidiano delle donne e uomini della polizia locale per la sicurezza dei cittadini affinchè possa porsi sempre più anche nel ruolo di 'Polizia Educativa'. La campagna per la sicurezza stradale è un progetto aderente alla Carta europea della Sicurezza Stradale, che toccherà le spiagge della costa Veneziana raggiungendo il Cadore, passando per le Terme Euganee, le colline di Conegliano e Verona”.

Salvatore Signorelli, commissario di polizia locale di Jesolo e responsabile dell’attività di educazione e sicurezza stradale Anvu Veneto, coordinatore del progetto assieme a Stefano Bugli, ribadisce che l’Anvu, presente con lo Staff Educazione e Sicurezza Stradale del Veneto sarà ancora una volta affiancata dalle varie polizie locali, dalle varie amministrazioni Comunali ospitanti e dalle diverse associazioni impegnate nel settore della sicurezza stradale che da diversi anni contribuiscono al progetto. 

Quest’anno si sono aggiunte altre tre località: Chioggia, Eraclea e Conegliano, portando a dodici le città aderenti al progetto. Il tour della sicurezza stradale sarà accompagnato nel suo percorso dal “furgone della sicurezza stradale”, allestito con poster sulla sicurezza stradale e dotato di materiale ed attrezzature varie, fra cui un simulatore di guida che sarà messo a disposizione dei cittadini nelle varie località dove saranno allestiti anche dei percorsi di guida per piccoli ciclisti”, dichiara il vice comandante della polizia locale di Jesolo e segretario Anvu Veneto, Stefano Bugli.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    "Siamo vicini al punto di non ritorno: no a una Venezia-Disneyland per visite distratte"

  • Cronaca

    Brugnaro ai cinesi: "Investite qui, Porto Marghera è un'opportunità da cogliere"

  • Cronaca

    "La storia si ripete: venerdì pranzo da 1.100 euro per 4 turisti giapponesi a Venezia"

  • Sport

    La battaglia di Salerno: quasi 100 minuti di gol e tensione, sconfitti i veneziani

I più letti della settimana

  • Stavolta se n'è andato per davvero: addio a Mario "Pippi", uno dei personaggi di Marghera

  • Una morte troppo giovane: appassionato di basket, si spegne nel sonno a 21 anni

  • Il giorno di Ramses II: acceso fascio di luce di 12 chilometri su Porto Marghera VIDEO

  • "Ho visto una donna scendere dalla bicicletta e lasciarsi cadere nel Naviglio del Brenta"

  • Andrea è morto per soffocamento, i funerali giovedì a Salzano. Mondo del basket in lutto

  • L'ultimo saluto ad Andrea, in centinaia stretti nel cordoglio: "Regalaci un ultimo sorriso"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento