Canile San Giuliano, l'Udc contro la gestione dell’Associazione Veneta Zoofila

I consiglieri comunali lamentano le epurazioni di due volontarie che hanno espresso pubblicamente la situazione e chiedono una gara d'appalto a aperta a tutti per la sua gestione

“Il Comune di Venezia non può più restare impassibile a quello che sta accadendo al canile di San Giuliano dove si stanno compiendo vere e proprie epurazioni”. I consiglieri comunali a Venezia Simone Venturini e Marco Zuanich dell'Udc chiedono l'intervento immediato dell'amministrazione comunale contro l’Associazione Veneta Zoofila, che gestisce il canile e “alla quale il Comune corrisponde ogni anno copiose risorse economiche”.

Il 12 dicembre scorso il gruppo consiliare Udc ha organizzato un’assemblea pubblica a Marghera con lo scopo di ascoltare, da parte degli animalisti e dei volontari, le problematiche del canile e della sua gestione elaborando delle proposte di miglioramento della struttura e delle gestione stessa. “Durante tale riunione, alla quale hanno preso parte un centinaio di persone, sono intervenuti numerosissimi animalisti per segnalare situazioni poco trasparenti e anche dei volontari dello stesso canile, alcuni dei quali hanno ammesso l’esistenza di determinati problemi pur evidenziando il grande impegno quotidianamente profuso dagli stessi- proseguono i rappresentanti nell'interrogazione – Inoltre due volontarie impegnate gratuitamente nella struttura sono intervenute nel corso della seduta leggendo una relazione dettagliata sul canile, sempre in maniera propositiva, sottolineando gli interventi urgenti da svolgere all’interno del canile anche alla luce dell’esperienza accumulata durante i sopralluoghi in strutture italiane ed estere. Tempo qualche giorno e le due volontarie sopra citate hanno ricevuto una raccomandata con cui l’Associazione Veneta Zoofila negava loro la qualità di socie e le sollevava dall'incarico di volontario”.


L'Udc chiede al Comune di Venezia di convocare immediatamente i vertici AVZ affinché siano fornite urgenti spiegazioni sull’accaduto; di intimare ad AVZ, espletate le opportune verifiche, l’immediato reintegro delle due volontari; di verificare il rispetto della convenzione tra Comune e AVZ con particolare riguardo agli obblighi. E di lavorare con celerità per affidare tramite gara pubblica la gestione del Canile di San giuliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento