Anagrafe: il 50% dei certificati chiesto online e il 25% di carte d'identità è di tipo elettronico

A quattro mesi dall'avvio del servizio nel Comune quasi 2 mila documenti personali realizzati in materiale plastico e dotati di sofisticati elementi di sicurezza e un microchip

A quattro mesi dall’avvio del servizio anagrafe semplice online nel Comune di Venezia, oltre il 50% dei certificati di residenza emessi sono stati richiesti e prodotti online, con il nuovo servizio digitale disponibile al link http://www.comune.venezia.it/content/anagrafe-semplice

Dei 3.107 certificati di residenza emessi nel primo quadrimestre del 2017, infatti, 1.650 sono stati richiesti e ottenuti in tempo reale direttamente online. Il servizio sta progressivamente aumentando le tipologie di certificato ottenibili online (stato di famiglia, cambio di abitazione) e semplifica il rapporto con l’anagrafe comunale, consentendo a tutti di richiedere e ricevere certificati anagrafici in tempo reale, direttamente dal telefonino o da casa, in qualsiasi orario.

“L'Amministrazione a portata di cittadino, di professionisti ed imprese piace e questi dati lo confermano – ha commentato il consigliere delegato all'Innovazione, Luca Battistella - . Il nostro impegno sarà quello di lavorare per rendere sempre più numerosi i servizi disponibili online per semplificare la vita degli utenti, far risparmiar loro tempo prezioso, evitando le code. Ringrazio Venis, l'azienda di servizi del Comune di Venezia e i sistemi informativi comunali per la collaborazione che stanno dando in questo progetto”.

Continua, intanto, l’emissione delle nuove carte d’identià elettroniche, più sicure e con a bordo più servizi, presso gli sportelli di Venezia Centro Storico, Mestre Centro, Lido, Favaro, Carpenedo e Marghera. Complessivamente, nei primi 4 mesi dell'anno, ne sono state già emesse 1.989 su tutto il territorio comunale con una percentuale pari di quasi il 25% sul totale di carte d'identità. Interessanti i dati di Mestre e del Lido dove le carte d'identità elettroniche sono pari al 31% rispetto al formato cartaceo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ricorda che prenotandosi sul sito http://www.cartaidentita.interno.gov.it/ ci si potrà recare su appuntamento allo sportello evitando file e completando la procedura in pochi minuti. La nuova carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare. Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova carta di identità elettronica, che nei prossimi mesi, secondo le linee indicate dal ministero degli Interni, potrà essere emessa solo in circostanze particolari, può essere utilizzata per i varchi elettronici veloci degli aeroporti nei paesi per i quali è valida per l’espatrio, e per richiedere senza identificazione de visu una identità digitale sul sistema Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), che garantisce l’accesso ai servizi digitali di tutte le pubbliche amministrazioni, nazionali e locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Forte maltempo, possibili rovesci con grandine

Torna su
VeneziaToday è in caricamento