Al via le celebrazioni per la Madonna del Don: inaugurata la mostra "Icone"

La rassegna, organizzata dal Comune di Venezia, in collaborazione con l'associazione Amici dei presepi di Spinea, l'associazione Nazionale Alpini e il Banco San Marco, raccoglie le opere di otto artiste, oltre ad altre provenienti da collezioni private. Ben due le sedi espositive: la Provvederia e il Banco San Marco

Si sono aperte ufficialmente a Mestre con l'inaugurazione, da parte dell'assessore comunale alla Gestione del Patrimonio, Renato Boraso, nei rinnovati locali a pianterreno della Provvederia, della mostra “Icone. La madre di Dio tra Oriente e Occidente” e con la successiva presentazione, in Municipio, del libro “Madonna del Don: una festa e una città” le iniziative per il cinquantenario delle celebrazioni dell'immagine, cara ai fedeli di Occidente e Oriente e in particolare, al Corpo degli Alpini, perché legata ai ricordi della tragica disfatta di Russia.

All'inaugurazione, oltre a una folta rappresentanza degli alpini e a tanti cittadini, hanno partecipato anche il presidente della Municipalità, Vincenzo Conte, il presidente dell’associazione Amici dei presepi Spinea, Alessandro Kuk, il capogruppo Alpini Mestre, Alberto Bonfiglio, il presidente della Sezione ANA di Venezia, Franco Munarini e il superiore del Convento dei Cappuccini di Mestre, frate Remigio Battel, che ha anche impartito la benedizione.

La rassegna, organizzata dal Comune di Venezia, in collaborazione con l’associazione Amici dei presepi di Spinea, l’associazione Nazionale Alpini e il Banco San Marco, nell’ambito del programma “Le città in festa”, raccoglie le opere di otto artiste, oltre ad altre provenienti da collezioni private. Ben due le sedi espositive: la Provvederia, da oggi sino al 19 ottobre (con orario 10-12 e 15.30-18.30) e il Banco San Marco, in via Verdi, dal 10 al 19 ottobre (con orario 8.30-13.30 e 14.45-16.05 nei soli giorni feriali). All’inaugurazione della mostra è seguita, nella sala consiliare del Municipio di Mestre, sempre alla presenza dell'assessore Boraso, la presentazione del libro “1966 – 2016 Madonna del Don, una Festa e una Città”, realizzato dall’Associazione Alpini di Venezia, sezione di Mestre.

”Già dallo scorso anno col sindaco Brugnaro – ha sottolineato Boraso nell'inaugurare la mostra – avevamo preso la decisione di onorare al meglio questa ricorrenza, molto significativa per la città di Mestre, visto che la sacra icona è giunta esattamente mezzo secolo fa nella chiesa dei Cappuccini, su iniziativa di padre Policarpo Crosara, che era stato cappellano militare in Russia. Questa rassegna assume così tanti significati: artistici (visto che raccoglie opere di notevole pregio), storici, religiosi.”
        

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • Pestaggio nella notte a Jesolo, uomo in ospedale lotta tra la vita e la morte

Torna su
VeneziaToday è in caricamento