«Ritrovo di pregiudicati», il questore chiude il «Bar Rosa» per due settimane

Il provvedimento è stato eseguito mercoledì pomeriggio dagli agenti del commissariato

La polizia nei giorni scorsi ha sequestrato hashish all'interno del bar

«Un luogo di frequentazione costante di persone con precedenti e pregiudicate». E' questa la motivazione che ha spinto il questore di Venezia, Vito Danilo Gagliardi, a sospendere l'attività del «Bar Rosa» di via Castellana a Mestre. Il locale dovrà tenere le serrande abbassate per 15 giorni. Il provvedimento è stato eseguito mercoledì nel primo pomeriggio dagli agenti del commissariato e dalla divisione polizia amministrativa e sociale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultimo controllo: pregiudicati e droga

«Il provvedimento deriva da una lunga serie di controlli effettuati all’interno del locale durante gli ultimi due mesi - spiegano in una nota dalla questura - che sono culminati con l’attività di controllo compiuta lo scorso 26 ottobre». Quel giorno gli agenti del commissariato, insieme al personale del Reparto Prevenzione Crimine e dei cinofili di Padova hanno identificato all'interno del bar tre italiani e un tunisino: un 27enne con precedenti per furto aggravato, invasione di edifici e spendita di banconote false, un 79enne con precedenti per lesioni personali, un 69enne pregiudicato per omicidio colposo e e un 29enne pregiudicato per rissa e furto aggravato. Nel corso del controllo sono stati sequestrati due involucri di cellophane contenenti 7,1 grammi di hashish.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento