Prostituzione, sequestrato un centro massaggi a Marghera

Nei guai i due titolari, entrambi di origini cinesi. Le ragazze si prostituivano all'interno

La polizia mercoledì ha eseguito il provvedimento

Da tempo gli occhi della squadra mobile erano puntati sul centro massaggi «Zhang Yaqin - servizi di centri per il benessere fisico» di Marghera. Il sospetto degli investigatori era che all'interno le ragazze che ci lavoravano si prostituissero. Le indagini hanno dimostratto che i sospetti erano fondati e mercoledì è scattata la chiusura. 

Gli uomini della squadra mobile hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo della struttura, che si trova in via Beccaria 132. I titolari, accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, sono stati raggiunti da obbligo di dimora e di firma emessi dal gip del tribunale di Venezia. Si tratta di due cittadini cinesi: Z.Y., di 54 anni e G.Y., di 50. La coppia, secondo quanto accertato dagli investigatori a partire dalla scorsa primavera, sfruttava giovani connazionali che, previo compenso, fornivano prestazioni sessuali ai clienti all'interno del centro. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • E mo dove vado

  • sospettavano?! a Natale puoi...

  • bisogna andare in Austria o in Svizzera o Germania o Francia o Olanda o Belgio.... perché in Italia non si può dovete solo lavorare pagare sempre più tasse spendere i pochi soldi che avete in monopoli di stato, poi si domandano perché sempre più italiani vanno all'estero e non tornano più..... non è tanto per il lavoro ma per le libertà mentalità e condizioni di vita

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Cronaca

    Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Cronaca

    La valigetta rubata e recuperata dalla camorra, l'ex imprenditore e il «braccio destro»

  • Politica

    Via le navi da San Marco e Giudecca: per ora carotaggi al Vittorio Emanuele

I più letti della settimana

  • Soldi addebitati dal conto corrente: boom di segnalazioni per la nuova truffa

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

  • Un male incurabile se la porta via a 34anni, si era trasferita da poco a Noale

  • Rapinatore armato assalta l'ufficio postale: arresto lampo in nove minuti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento