homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

I lavori per il tram "bloccano" piazzale Roma: altro lunedì nero per i pendolari

Già dalle 16 i primi rallentamenti sul Ponte della Libertà. Con l'aumento dei veicoli in viaggio verso casa la situazione poi si è aggravata. E martedì si viaggerà a una corsia fino ai Pili

Grossi problemi, com'era lecito aspettarsi, a Piazzale Roma e sul tratto "veneziano" del Ponte della Libertà. Se già stamattina si erano registrati dei rallentamenti al bivio del Tronchetto in direzione di Mestre, dalle 16 di questo pomeriggio, secondo la polizia municipale, la situazione si sarebbe aggravata. Già a partire dai primi pendolari che sono saliti in macchina per fare ritorno a casa si sono verificati incolonnamenti, in tutte e due le direzioni del ponte. Verso le 18 i veicoli erano quasi fermi, con disagi molto pesanti alla circolazione. Il temuto "imbuto" costituito dall'ingresso al ponte, a una corsia sola per i lavori di fresatura e asfaltatura del manto stradale in vista dell'arrivo del tram a Venezia, ha costretto gli automobilisti a lunghe attese prima di riuscire ad arrivare a metà, dove poi il transito tornava a due corsie.

- LUNEDI' MATTINA ANCORA RALLENTAMENTI

Un preludio molto negativo per la giornata di domani, martedì, quando invece tutta la via di collegamento col terminal di piazzale Roma verrà interessata dai lavori. E i disagi non potranno che aumentare, nonostante oggi sia stata una giornata caratterizzata da molti arrivi di crocieristi in Marittima, circostanza che di sicuro non ha aiutato. Il limite di velocità da rispettare sul ponte in direzione dei Pili è di 40 chilometri all'ora.

Per rendere il flusso dei veicoli il più veloce possibile è vietato sostare sulla rampa Parisi per far scendere o salire persone o per caricare o scaricare merci. La polizia municipale in questi giorni sarà severissima, con contravvenzioni che potrebbero essere comminate anche a distanza di giorni. Il consiglio è sempre il solito: sfruttare i mezzi pubblici, soprattutto il treno. E' valido fino a mercoledì, infatti, l'accordo tra Ca' Farsetti e Trenitalia per permettere a chi esibisce l'abbonamento Imob di viaggiare nei convogli regionali tra Mestre e Venezia gratis.

- IL 12 GIUGNO VIABILITA' IN GINOCCHIO: CHILOMETRI DI CODA PER RAGGIUNGERE VENEZIA

- L'ASSESSORE BERGAMO: "PRENDETE IL TRENO"

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Scoppia la maxi rissa nella base di Conetta: i "tumulti" durano a lungo, sono 6 i feriti

    • Cronaca

      In aeroporto gli agenti non bastano: "Situazione a rischio, controlli insufficienti"

    • Mestre

      "Io, giovane vedova, non ho il diritto di avere i miei due figli piccoli a carico. Che assurdità"

    • Cronaca

      Cgia: "Sono in arrivo migliaia di lettere dell'Agenzia delle entrate nel Veneziano"

    I più letti della settimana

    • Caorle, una ragazza si toglie la vita a 23 anni. Sventato un secondo tentato suicidio

    • Tragico incidente sulla Treviso-mare, frontale con un camper: muore sandonatese

    • Picchiano i ragazzini, poi i carabinieri a Dolo: due scalmanati in manette, quattro feriti

    • "Io, giovane vedova, non ho il diritto di avere i miei due figli piccoli a carico. Che assurdità"

    • Una delle ciclabili più belle d'Europa: torna il trenobus Dolomiti dalla laguna a Cortina

    • Jesolo, ubriaco e neopatentato alla guida: 20enne finisce nel Sile con l'auto

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento